Latest Entries »

Risultati immagini per Quattro Passi tra le Nuvole

Regia di Alessandro Blasetti. Un film Da vedere 1942 con Adriana BenettiGino CerviGuido CelanoCarlo RomanoGiuditta RissoneArturo BragagliaCast completo Genere Commedia – Italia1942durata 97 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 4,00 Stelle, sulla base di 5 recensioni.

Commesso viaggiatore, sposato, accetta di fingersi marito di una ragazza incinta che ha paura di tornare dai suoi, gente di campagna e all’antica. Il trucco viene scoperto, ma lui riesce a far perdonare la ragazza-madre. Sceneggiato da De Benedetti, Zavattini e Amato, è garbato e incisivo nella 1ª parte, un po’ convenzionale e dolciastro nella 2ª. Fu considerato – con Ossessione e I bambini ci guardano – uno dei film che anticiparono il neorealismo postbellico. Rifatto 2 volte, come Era di venerdì 17 (1956) e Il profumo del mosto selvatico (1995).

Locandina Peccato che sia una canaglia

Un film di Alessandro Blasetti. Con Vittorio De SicaSophia LorenMarcello MastroianniMemmo CarotenutoGiacomo Furia. continua» CommediaRatings: Kids+16, b/n durata 93 min. – Italia 1954.

Un tassinaro si innamora di una bella ragazza, figlia di un ladro e ladruncola pure lei. Lui cerca di redimerla, ma lei gli fa fare una serie di brutte figure. Alla fine, dopo una burrascosa spiegazione in guardina, l’amore trionfa.

Locandina Io, io, io... e gli altri

Un film di Alessandro Blasetti. Con Nino ManfrediVittorio De SicaWalter ChiariGina LollobrigidaMarcello Mastroianni. continua» Commediab/n durata 116 min. – Italia 1965

Il tema dell’egoismo diventa, per lo scrittore impegnato a svolgere un’indagine sull’argomento, un’occasione di riflessione e di introspezione. Comprenderà, alla fine del suo lavoro, che la vita va vissuta in funzione degli altri.

Locandina Fabiola

Un film di Alessandro Blasetti. Con Gino CerviMichel SimonMichèle MorganLouis SalouHenri Vidal. continua» Drammaticob/n durata 164 min. – Italia 1948.

Nella Roma imperiale viene misteriosamente assassinato un senatore. Fabiola, sua figlia, crede, come tutti, che i colpevoli siano i cristiani ma in seguito, imparando a conoscerli, si persuade della loro innocenza. Le persecuzioni fanno strage delle innocenti vittime; intanto Costantino, con l’armata cristiana, si sta avvicinando.

Risultati immagini per Europa di Notte blasetti

Un film di Alessandro Blasetti. Con Domenico ModugnoCarmen SevillaHenry SalvadorArmando Calvo. continua» Documentariodurata 95 min. – Italia 1959.

Il film raccoglie “numeri” artistici tra i più belli dei locali notturni di Parigi, Vienna, Londra, Madrid.

Risultati immagini per ettore fieramosca

Un film di Alessandro Blasetti. Con Osvaldo ValentiMario FerrariGino CerviAndrea ChecchiClara Calamai. continua» Titolo originale La disfida di BarlettaStoricob/n durata 92 min. – Italia 1938.

Ettore Fieramosca, famoso cavaliere di ventura, combatte vittoriosamente tra le file spagnole. Per vendicarsi delle maligne insinuazioni fatte sull’Italia da alcuni prigionieri francesi ne sfida, con dodici compagni, un ugual numero.

Locandina Antologia di Petrolini

Un film di Alessandro Blasetti. Con Ettore Petrolini Comicob/n durata 75 min. – Italia 1938.

Due tra le più riuscite gag del grande attore romano scomparso nel 1936, Nerone e Medico per forza, vengono riproposti in questo spaccato artistico del comico dall’ironia tagliente e provocatoria.

Locandina Amore e chiacchiere (Salviamo il panorama)

Un film di Alessandro Blasetti. Con Vittorio De SicaGino CerviElisa CeganiCarla GravinaAlessandra Panaro. continua» Titolo originale Salviamo il panoramaCommediab/n durata 95 min. – Italia 1957.

Un industriale cerca di corrompere il vicesindaco sfruttandone la vanità oratoria, per evitare che la veduta panoramica della sua villa venga deturpata da un ospizio. La fuga d’amore di due adolescenti manderà all’aria il proposito.

Locandina Altri tempi

Un film di Alessandro Blasetti. Con Paolo StoppaAldo FabriziGina LollobrigidaAlba ArnovaRina Morelli. continua» Episodib/n durata 100 min. – Italia 1952.

Il tenue filo che lega i nove episodi del film è costituito da un rivenditore di libri usati che presenta alcuni volumi. Per ognuno Blasetti ha saputo trovare la giusta chiave narrativa, ben sostenuto da un gruppo di attori di prim’ordine.


Regia di Alessandro Aronadio. Un film Da vedere 2016 con Daniele ParisiSilvia D’AmicoPamela VilloresiIvan FranekRocco PapaleoCast completo Genere Commedia – Italia2016durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 18 maggio 2017 distribuito da 102 Distribution. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 – MYmonetro 3,21 su 15 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Si sveglia una mattina con un orecchio che gli fischia. E sul frigo c’è un biglietto della sua compagna che gli scrive che è morto Luigi e che ci saranno i funerali nel pomeriggio. Ma chi è Luigi? Passa l’intera giornata a cercare di risolvere il suo problema uditivo e capire se conosceva Luigi. Piccolo film metropolitano – in un bel bianco e nero – con un protagonista ben diretto dal bravo (e ambizioso) Aronadio che ha saputo anche creare un folto gruppetto di personaggi di contorno ben caratterizzati e mai macchiette ridicole. Qualche forzatura qua e là e una semplificazione etica (troppo esplicitata nel monologo finale) annacquano un po’ la parte nonsense che è la migliore.

View full article »
Locandina Ritorno a casa Gori

Un film di Alessandro Benvenuti. Con Athina CenciAlessandro BenvenutiSabrina FerilliAlessandro HaberIlaria Occhini. continua» Commediadurata 95 min. – Italia 1996

Muore zia Adelina (Occhini). Ma prima di lasciare la sua casa osserva i parenti dall’alto. Gli amori, le speranze, gli inganni, i depressi, i delusi, i velleitari, le cose che non cambiano mai. Ci si commuove, si sorride. Benvenuti migliora di film in film. Uno dei (più o meno) nuovi toscani che hanno il loro spazio nel cinema italiano.

View full article »


Regia di Aleksej Fedorcenko. Un film Da vedere 2010 con Igor Sergeyev, Yuriy TsuriloYuliya Aug, Ivan Tushin. Titolo originale: Ovsyanki. Genere Drammatico – Russia2010durata 80 minuti. Uscita cinema venerdì 25 maggio 2012 distribuito da Microcinema. – MYmonetro 3,55 su 19 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Alla morte dell’amata moglie Tanya, Miron, proprietario di una cartiera, chiede ad un suo fidato dipendente, Aist, fotografo e scrittore, di accompagnarlo per compiere il rito di addio, secondo le tradizioni della cultura dei Merja, un’antica etnia ugro-finnica di una remota regione del centro-ovest della Russia, scomparsa circa quattrocento anni fa e di cui, come ricorda il regista, le sole tracce rimaste, sono i nomi dei fiumi. Nel corso del viaggio, il marito rivelerà, secondo le usanze merja, particolari della vita intima della donna. Silent Souls prende spunto da un racconto di Aist Sergeyev, The Buntings, la cui particolarità risiede nell’avere, come protagonista della vicenda, un uomo che è ormai “al di là dello specchio”.
Tenerezza e nostalgia si fondono in questa pellicola, dando vita ad una fiaba di struggente e raffinata poesia, dove l’acqua è l’elemento primordiale a cui fare ritorno, nel quale immergersi per ritrovare la propria amata e la propria identità. Nel rendere omaggio al popolo dei Merja e ai suoi rituali di passaggio, il matrimonio e il funerale, Aleksei Fedorchenko – che a Venezia è già stato ospite nel 2005 col mockumentary, Pervie na lune e che ha al suo attivo una discreta produzione cinematografica – mostra i luoghi in cui è ancora forte e percepibile la presenza di questa cultura, esplorandone ogni angolo remoto.
Figure fantasmatiche si muovono in uno spazio che prende vita dalle parole sussurrate in fuori campo, che si rianima, riportando alla superficie dell’acqua i ricordi, gli amori, le esperienze dei suoi protagonisti. Vite trascorse nell’osservanza di riti arcaici, come quella ad esempio di gettare nelle acque gelate del fiume l’oggetto cui si tiene di più, nella maestosa immensità di un paesaggio silente, dove appena si può udire il dolcissimo canto degli zigoli, che danno il titolo al film.

View full article »


Regia di Aleksey German Jr. Un film con Louis FranckMerab NinidzeViktoria KorotkovaChulpan KhamatovaPiotr Gasowski. Titolo originale: Pod electricheskimi oblakami. Genere Drammatico – RussiaUcrainaPolonia2015durata 138 minuti. distribuito da Movies Inspired. Valutazione: 2,50 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Sasha, che è tornato in Russia dall’estero, deve occuparsi dello spazio edificato ed edificabile lasciatogli in eredità dal padre. Un operaio chirghiso cerca i suoi compagni di lavoro. Un architetto si aggira per lo spazio brullo e innevato. Una guida turistica ricorda quando insorse in difesa della Patria al fianco di Boris Eltsin. Una studentessa pensa che Stalin e Hitler non fossero poi così cattivi come li si racconta. Un suo compagno si chiede ad alta voce:”Chi siamo?Chi sono io? Tutto è nel caos!”.
Alexey German Jr., forte del Premio Speciale per la Regia ottenuto a Venezia nel 2008, torna a realizzare un film “da festival” sperando di bissare il successo alla Berlinale 2015. I temi affrontati sono indubbiamente importanti e controcorrente rispetto al putinismo dominante in Russia. Ci si muove in una terra che è diventata quella che una volta si poteva considerare la Patria e dove ora una statua di Lenin con il braccio proteso verso l’avvenire serve da sedile sospeso per chi lo voglia utilizzare. Chi si aggira sulle rive di un anonimo fiume non può far altro che confrontarsi con un passato culturalmente glorioso che si è ormai corroso grazie al virus inarrestabile di un’amnesia collettiva sapientemente inoculato da chi non vuole che restino tracce di memoria. Più tutto si confonde e le distinzioni tra il bianco e il nero si fondono in un ammorbante grigiore e più chi ha il potere ha la consapevolezza di poterlo ‘democraticamente’ conservare.
Tutti argomenti di estremo interesse e di forte impegno sociale condizionati però da una struttura narrativa divisa in capitoli in cui (ancora una volta dopo Paper Soldier) un testo di impianto teatrale perde gran parte del proprio valore simbolico nel girovagare di personaggi che si muovono in una Waste Land eliottiana che German Jr. continua a percorrere in modo ripetitivo da un film all’altro. Rimanendo a distanza dalla qualità del cinema paterno. 

View full article »
Locandina Ivo il tardivo

Un film di Alessandro Benvenuti. Con Alessandro BenvenutiFrancesca NeriDavide BechiniLuca FagioliokFrancesco Casale. continua» Commediadurata 106 min. – Italia 1995.

Più un fool shakespeariano che uno scemo del villaggio, Ivo il tardivo è l’ultimo di una simpatica stirpe di matti e l’unico abitante di un paesino abbandonato. Con il suo improbabile atteggiamento nei confronti della vita, riesce a risolvere i problemi di diversi personaggi, tra i quali una ragazza e un gruppo di malati di mente in licenza.

View full article »

Risultati immagini per L'Aria salata

Regia di Alessandro Angelini. Un film Da vedere 2006 con Giorgio PasottiGiorgio ColangeliMichela CesconKaty Louise SaundersSergio SolliCast completo Genere Drammatico – Italia2006durata 85 minuti. Uscita cinema venerdì 5 gennaio 2007 distribuito da 01 Distribution. – MYmonetro 3,81 su 55 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

È un film carcerario con un punto di vista insolito, quello dei familiari che, fuori, “scontano la condanna”. Nel carcere dove lavora come educatore volontario, Fabio incontra Sparti, suo padre, condannato a 30 anni per omicidio. Non lo vede da quando era bambino: con la sorella maggiore Cristina ha cambiato il cognome. Dapprima non si fa riconoscere da Sparti, poi, smaltito il rancore, Fabio gli si avvicina. Frutto di un’esperienza di volontariato nel carcere di Rebibbia a Roma, l’esordio di A. Angelini, scritto con Angelo Carbone, è un film a basso costo, girato con una cinepresa a spalla (Arnaldo Catinari), a ridosso dei personaggi, con una scrittura realisticamente asciutta, giocata sulla sottrazione (montaggio: Massimo Fiocchi). Di una semplicità profonda che coinvolge, è la storia di uno scontro/incontro tra padre e figlio che nel fondo si somigliano, mentre Cristina (la brava M. Cescon) rimane in disparte, angosciata dal ritorno del passato. Entrambi gli interpreti hanno il merito di recitare col corpo, con la gestualità. Lo fa con forza particolare G. Colangeli (3 premi), attore di lungo corso. Girato per 2 settimane, delle 6 complessive, nel carcere dismesso di Veneri (PT).

View full article »
Locandina I miei più cari amici

Un film di Alessandro Benvenuti. Con Athina CenciMarco MesseriAlessandro BenvenutiEva Robin’sDaniele Trambusti. continua» Commediadurata 90 min. – Italia 1998.

L’atmosfera è quella dell’invito a cena con delitto o dei dieci piccoli indiani. Infatti nella sceneggiatura c’è lo zampino di un vero giallista, Alberto Ongaro. Alessio raccoglie dunque i suoi amici che non vede da quindici anni. Il resto non sono solo chiacchere toscane, come va di moda nel cinema, ma c’è anche un vero plot giallo. Come già detto è il trionfo di Firenze e Benvenuti cerca in tutti i modi di star lontano dalle frequenze alla Pieraccioni. C’era riuscito prima, ci riesce anche adesso.

View full article »

Risultati immagini per Il mio Amico Ivan Lapshin

Regia di Aleksej German. Un film con Andrei BoltnevNina RuslanovaAndrey MironovAleksei ZharkovZinaida AdamovichCast completo Titolo originale: Moy Drug Ivan Lapshin. Genere Drammatico – Russia1986durata 100 minuti.

Nel 1935 una compagnia di attori di teatro di propaganda arriva in tour in una cittadina di provincia, a nord di Leningrado. Qui incontrano, Ivan Lapshin, capo della polizia locale, da sempre in lotta contro una gang che terrorizza la città. Le vicende di Lapshin e quelle degli attori si intrecciano in un vortice di adrenalina, delusione, amore e morte.
Tratto da un romanzo di Jurij Guerman, padre del regista, il film venne girato nel 1982, ma uscì a Mosca solo nel 1984 per problemi di censura. Nel 1986 vinse il Pardo di Bronzo a Locarno e venne dichiarato dai critici russi “Miglior film sovietico di tutti i tempi”.

View full article »
Locandina Belle al bar

Un film di Alessandro Benvenuti. Con Alessandro BenvenutiAssumpta SernaEva Robin’sAndrea BrambillaPietro Ghislandi. continua» Commediadurata 100 min. – Italia 1994

Un restauratore quarantenne, ipocondriaco e con un matrimonio in crisi, si reca per qualche tempo a Piacenza per lavoro. Lì incontra quella che gli appare come una donna bellissima, ma che in realtà è un travestito. Inoltre si tratta di suo cugino. L’uomo viene ospitato dal parente e il contatto quotidiano fa cadere numerosi tabù morali dei quali era preda il restauratore. Una vera e propria educazione sentimentale, che malgrado qualche inevitabile imbarazzo si rivelerà comunque un’esperienza positiva. Alessandro Benvenuti può a buon diritto essere considerato una piacevole anomalia nel panorama del cinema italiano. Maturato come regista e come attore è un autore personalissimo. Belle al bar è condotto con amabilità e professionalità. Meno impegnato di Moretti e più sottile di Verdone, Benvenuti, a differenza del vanaglorioso Nuti, sa amministrare il suo talento con discrezione. Non a caso è stato il leader del gruppo “I giancattivi” composto da Athina Cenci e appunto Francesco Nuti. Il tempo ha dato ragione a Benvenuti che sta raccogliendo i frutti di un impegno costante e volutamente discreto. Il troppo amato Almodovar è un parametro allettante dal momento che Benvenuti dimostra che in Italia si possono realizzare film cosiddetti trasgressivi.

View full article »

Risultati immagini per E' difficile essere un Dio

Regia di Aleksey German. Un film Da vedere 2013 con Leonid YarmolnikDmitriy VladimirovLaura LauriAleksandr IlinYuriy TsuriloCast completo Titolo originale: Trudno byt bogom. Genere Fantascienza – Russia2013durata 170 minuti. Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 2 recensioni.

Rumata è uno scienziato inviato sul pianeta Arkanar per aiutare la sua civiltà nel processo evolutivo. Quel mondo è nel pieno dell’età medievale e, diviso tra il dover intervenire in qualche maniera e il non poter uccidere o compiere gesti troppo eclatanti, Rumata si sente come un Dio, incaricato di migliorare un popolo intero con tutte le difficoltà del caso.
Esplorando, muovendosi e camminando di borgo in borgo lo scienziato tenterà di salvare gli intellettuali come risorsa per superare la fase medievale, ma l’impresa si rivelerà decisamente più ardua del previsto.
Un film dotato delle proporzioni di un kolossal. Per quasi tre ore la steadycam accompagna i protagonisti nell’esplorazione di un vero e proprio mondo, senza mai passare due volte negli stessi luoghi, in un tripudio di dettagli di scenografia, comparse, animali, fango, pioggia, escrementi ed elementi naturali che, nel cinema del regista russo, sembrano contare tanto quanto le comparse umane. In questo senso È difficile essere un Dio prosegue il discorso iniziato con la messa in scena caotica di Khrustalyov, mashinu! ma asciugando il tono da ogni traccia di grottesco.

View full article »

Regia di Alessandro Benvenuti. Un film con Athina CenciAlessandro BenvenutiNovello NovelliIlaria OcchiniCarlo MonniCast completo Genere Commedia – Italia1990durata 90 minuti. – MYmonetro 3,65 su 8 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Siamo nel 1986, è Natale e c’è tutta la famiglia Gori riunita. Tutto si svolge in sala da pranzo dove ci sono Gino e sua moglie Adele; il nonno Annibale, Libero, ballerino di liscio, e sua moglie, Bruna; Sandra, ecologista ex comunista, e il marito Luciano, parrucchiere. Qui i problemi personali e le antiche rabbie represse hanno modo di trovare sfogo in maniera a volte comica e a volte drammatica. Anche i giovani Danilo e Cinzia con la piccola Samantha assistono a questo quadro familiare simile a molti ritratti presentati al cinema e in teatro ma a suo modo originale. Simpatica commedia, terza prova alla regia per Alessandro Benvenuti, ex Giancattivo. La produzione è di Francesco Nuti.

View full article »