Le ragazze (film).jpg

Le ragazze (in svedese : Flickorna ) è un film drammatico svedese del 1968 diretto da Mai Zetterling , con Bibi Andersson , Harriet Andersson e Gunnel Lindblom . È una reinvenzione femminista dell’antica commedia greca Lisistrata di Aristofane e ruota attorno a un gruppo teatrale che ha allestito lo spettacolo.

Liz ( Bibi Andersson ), Marianne ( Harriet Andersson ) e Gunilla ( Gunnel Lindblom ) sono tre attrici che sono state assunte per esibirsi in una produzione itinerante di Lysistrata . Ogni donna affronta delle sfide lasciando le proprie case per andare in tournée. Marianne ha lasciato il suo fidanzato sposato e trova difficile lasciare il suo bambino nelle mani delle babysitter mentre va in tournée. Il marito di Liz ha una relazione e vuole che se ne vada mentre Gunilla, madre di quattro bambini piccoli, è esortata a non andarsene dal marito che vuole che rimanga a casa per aiutare con i bambini.

Durante il tour vengono accolti con educata indifferenza poiché i membri del pubblico non riescono a cogliere il significato del gioco o ne sono annoiati. Dopo una rappresentazione, Liz chiede ai membri del pubblico di rimanere indietro per discutere il significato dello spettacolo, ma quando cerca di parlare loro dell’importanza delle donne non reagiscono e un membro maschile della compagnia si comporta come se fosse solo una continuazione del gioco e la introduce fuori scena.