Category: Malle Louis


Regia di Louis Malle. Un film Da vedere 1959 con Philippe NoiretHubert DeschampsCatherine DemongeotAntoine RoblotJacques DufilhoCast completo Titolo originale: Zazie dans le métro. Genere Commedia – Francia1959durata 92 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 5 recensioni.

Bimbetta di 10 anni arriva dalla provincia a Parigi e scopre la città, i suoi strani abitanti, il suo traffico folle. Ma il suo sogno è un viaggio in metropolitana. Nello spericolato tentativo di trasformare la comicità verbale del romanzo (1959) di Raymond Queneau in buffoneria visiva, Malle casca in piedi. Da godere a frammenti, in mezzo a un disordine premeditato e a molte invenzioni.

Viva Maria! (1965) - IMDb

Regia di Louis Malle. Un film con Brigitte BardotGeorge HamiltonJeanne MoreauClaudio BrookPaulette DubostCast completo Genere Avventura – Francia1965durata 115 minuti. Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Le due Marie – una terrorista irlandese e una cantante francese – s’incontrano agli inizi del ‘900 nell’Honduras. Cantano insieme e insieme capeggiano una rivolta contadina contro il dittatore locale. Vincono. Continuano a cantare. Ameno, gradevole, accattivante e vigilato dall’angelo custode dell’ironia, ma poco persuasivo nella pretesa di diventare metafora di qualcosa. Qualche gag felice e molte citazioni. Uno scherzo intelligente, riuscito a metà.

Cast completo del film Vita privata | MYmovies

Regia di Louis Malle. Un film con Brigitte BardotMarcello MastroianniUrsula KublerIsarco RavaioliNora Ricci. Titolo originale: Vie privée. Genere Drammatico – Francia1962durata 90 minuti. Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Jill, figlia in fiore di un’agiata famiglia di Ginevra, diventa una diva. In crisi per l’impossibilità di una vita normale, la cerca con un intellettuale italiano. Un film non privo di qualità espressive, ma che lascia perplessi: si sente la fragilità della struttura narrativa, la mancanza di un preciso e coerente atteggiamento verso il tema scelto. Fondamentale solo per i fan di B.B.: Jill è palesemente un suo alter ego. Finale in crescendo. Commovente.

SOFFIO AL CUORE - locandina in alta risoluzione | iVID.it - il portale dei  trailer

Regia di Louis Malle. Un film Da vedere 1971 con Michael LonsdaleDaniel GélinLea MassariAve NinchiBenoit Ferreux. Titolo originale: Le souffle au coeur. Genere Commedia – Francia1971durata 119 minuti. Valutazione: 4,00 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Difficile educazione sentimentale e sessuale di un borghese quindicenne a Digione nel 1954. Provvede la madre. Stroncatura: l’incesto tra madre e figlio ridotto alla misura del salotto, di un’abile riverniciatura del teatro di consumo. Panegirico: un tema che la tradizione, e la convenzione, considera in luce tragica è stato trattato con disinvolta discrezione e sdrammatizzato in modi sani e liberi. Pur non essendo il migliore di L. Malle, è il film ben fatto di qualcuno che gioca in casa: sapiente leggerezza, sceneggiatura infallibile e una Massari straordinaria.

Milou a maggio (1990) | FilmTV.it

Regia di Louis Malle. Un film Da vedere 1989 con Michel PiccoliMiou-MiouHarriet WalterFrançois BerléandMichel DuchaussoyCast completo Titolo originale: Milou en mai. Genere Drammatico – Francia1989durata 108 minuti. Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

In una dimora di campagna del Gers (sud-ovest della Francia) la morte della vecchia M.me Vieuzac determina l’arrivo di figli, nuore, nipoti, bisnonni per i funerali, l’apertura del testamento e la divisione dell’eredità. Sono i giorni cruciali del maggio 1968. Con Renoir ( La règle du jeu ) e Buñuel (lo sceneggiatore J.-P. Carrière) come modelli, Malle mette in scena la grande paura dei benpensanti, e attraverso un gruppo di 12 personaggi, i vari punti di vista sul ’68 nelle cadenze leggere di una commedia caustica sui vizi pubblici e privati della borghesia. Imbozzola molti personaggi in ruoli, inclinando verso la caricatura più che verso la satira, escludendone tre per cui ha simpatia: Milou (Piccoli), la degna M.me Vieuzac (Dubost) e la piccola Françoise, orecchie e occhi indagatori sugli adulti e tenera complicità col nonno. Bravi attori, incantevole fotografia dello svizzero R. Berta, musiche parajazzistiche dell’ottantenne Stéphane Grappelli.

Regia di Louis Malle. Un film Da vedere 1974 con Ave NinchiAurore ClémentPierre BlaiseHolger LawenadlerThérèse GiehseDonato CastellanetaCast completo Titolo originale: Lacombe Lucien. Genere Drammatico – Francia1974durata 135 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 Valutazione: 4,00 Stelle, sulla base di 2 recensioni.

Nel 1944 un giovane contadino francese del Sud-ovest entra per caso tra gli ausiliari della polizia tedesca, conosce il lusso e la vita facile, s’innamora di un’ebrea, uccide un soldato tedesco, è catturato dai partigiani e fucilato. Acuta analisi del passato fascista e collaborazionista della Francia di Pétain durante l’occupazione, il film suscitò in Francia una tempesta di polemiche e accuse di ambiguità ideologiche. Rimane, comunque, uno dei migliori risultati di L. Malle per la forza della ricostruzione d’epoca, il ritratto inquietante del suo eroe negativo, il controcanto elegiaco del paesaggio (fotografia di Tonino Delli Colli), il peso drammaturgico della dialettica tra necessità e caso. Uso intelligente del jazz del Hot Club de France con D. Reinhardt e S. Grappelli.

Regia di Louis Malle. Un film con Jean-Paul BelmondoFrançoise FabianMarlène JobertGeneviève BujoldMarie Dubois. Titolo originale: Le voleur. Genere Commedia – Francia1966durata 120 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Da un romanzo (1897) di Georges Darien. Francia, 1880: rispettabile borghese scopre il furto come strumento di rivolta contro la società corrotta e contenta di sé cui appartiene. È una scelta di vita che sfocia nella solitudine. Un Belmondo sorprendente in un film insolito.

Calcutta (1969) | FilmTV.it

Regia di Louis Malle. Un film Da vedere 1969 Genere Documentario – Francia1969durata 93 minuti. Valutazione: 4,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Dopo un lungo soggiorno in India, Malle tornò a Parigi con circa 37 ore di materiale filmato in 16 mm con un operatore e un fonico da cui trasse, gonfiandolo a 35 mm, questo documentario per le sale e L’Inde fantôme: réflexions sur un voyage , serie TV in 7 episodi di 54′. “Non giudica, non dimostra, non pretende di essere esaustivo. È un documento” (L. Malle). Folle di fedeli e di mendicanti, strade brulicanti, manifestazioni di piazza, marce di protesta, mancanza di igiene. Un itinerario di emozioni più che un documentario di viaggio. Fotografia: Etienne Becker e L. Malle. Suono: Jean-Claude Laureux.

Regia di Louis Malle. Un film Da vedere 1958 con Jeanne MoreauJean-Marc BoryAlain CunyJudith MagreJosé Luis de VilallongaCast completo Genere Drammatico – Francia1958durata 88 minuti. – MYmonetro 3,50 su 5 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Una borghese di provincia, sposata a un proprietario di giornali e amante di un dandy parigino, si innamora di un giovane e abbandona per lui il tetto coniugale. Nonostante la fonte libertina del Settecento che influenza la 1ª parte e una famosa scena erotica – che scandalizzò i benpensanti – è un film neoromantico acre, di sorprendente sicurezza narrativa. Oggi può risultare un po’ datato. Dal racconto Pont de Lendemain di Dominique Vivant-Denon.

Regia di Louis Malle. Un film Da vedere 1987 con Gaspard ManesseFrancine RacetteRaphael FejtöFrançois BerléandIrène JacobCast completo Titolo originale: Au revoir les enfants. Genere Drammatico – Francia1987durata 103 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 – MYmonetro 3,61 su 4 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Tre ragazzini ebrei, clandestinamente ospitati in un collegio cattolico, sono prelevati, in seguito a una spiata, dagli sgherri della Gestapo. Leone d’oro a Venezia ’87. Nella carriera di Malle è, dopo Il soffio al cuore , il 2° film esplicitamente autobiografico, il più vicino a Truffaut e non soltanto per l’argomento. Meno originale, forse, ma emotivamente più coinvolgente (con qualche concessione agli stereotipi) di Lacombe Lucien , anch’esso ambientato nella Francia di Pétain, conta per la cura dei particolari e dell’ambientazione, la ricchezza delle invenzioni, una pagina di alta retorica didattica (l’omelia del padre direttore), un epilogo straziante.

Regia di Louis Malle. Un film Da vedere 1992 con Jeremy IronsJuliette BinocheMiranda RichardsonRupert GravesIan BannerCast completo Titolo originale: Damage. Genere Drammatico – FranciaGran Bretagna1992durata 112 minuti. – MYmonetro 3,65 su 3 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Uscito in Francia col titolo Fatale , è tratto dal romanzo di Josephine Hart, sceneggiato da David Hare. Politico inglese, leader del partito conservatore, incontra casualmente Anna, la ragazza di suo figlio, e sale sul treno rapido della passione che porta alla distruzione di una famiglia. Film sulla forza del desiderio, sulla caduta, sull’uccisione del figlio, sulla ricca società borghese, è l’opera più loseyana di Malle (1932-95). Grazie al copione sapientemente ellittico di Hare, ha armato l’eleganza fluida del suo linguaggio di un puntiglio intransigente che dà la stessa importanza agli oggetti e all’arredo come ai personaggi e che carica le sequenze erotiche di una furibonda necessità. In inglese e in italiano il titolo allude al trauma incestuoso subito in gioventù da Anna che la Binoche, orchidea nera, impersona con imperscrutabile intensità. Quello francese sottolinea, invece, la sua natura di strumento del destino. Musica di Zbigniew Preisner, assiduo collaboratore di Kieslowski.

Regia di Louis Malle. Un film con Joe DallesandroAlexandra StewartThérèse GiehseCathryn Harrison. Titolo originale: Black Moon. Genere Drammatico – FranciaItaliaGermania1975durata 100 minuti. Valutazione: 2,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

In fuga da una guerra civile tra i due sessi in cui non si fanno prigionieri, la giovane Lily si rifugia in una grande casa solitaria abitata da: una vecchia malata e un po’ matta; una coppia di gemelli androgini, adulti, muti; una brigata di chiassosi bambinetti nudi; un colto liocorno che parla. Seconda, e assai più esplicita, incursione nel surrealismo di Malle dopo Zazie nel metrò , è uno strano film composito di realismo fantastico sul malessere dell’adolescenza, riflesso di una condizione storica dominata dalla guerra. È un viaggio nel pianeta dei sogni che fa pensare a quello di Alice, illuminato dalla luce nera di una certa cultura inglese e germanica: Wagner va a braccetto col nonsense di Lewis Carroll, l’angoscia e l’inquietudine si mescolano con un umorismo tutto cerebrale. Ovviamente, data l’esposizione enigmatica dei fatti, si presta – e si prestò – a varie letture in chiave psicanalitica, metaforica, etico-politica. Incubo tranquillo, favola senza morale, bagnato nella magica fotografia di Sven Nykvist, è dedicato alla memoria della grande attrice teatrale tedesca Thérèse Giehse (1898-1975), impiegata dal regista anche in Lacombe Lucien . Uno dei più grandi fiaschi commerciali di Malle.

Fuoco fatuo un film di Louis Malle, con Jeanne Moreau

Regia di Louis Malle. Un film Da vedere 1963 con Jeanne MoreauMaurice RonetYvonne ClechLéna Skerla. Titolo originale: Le feu follet. Genere Drammatico – Francia1963durata 110 minuti. – MYmonetro 4,34 su 5 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Cronaca angosciosa e lucida delle ultime trentasei ore di un uomo che deve morire. Deve perché l’ha deciso lui, Alain Leroy, convinto che il suicidio sia l’ultimo, e l’unico, atto che gli resti da compiere. Rigorosa parafrasi di un romanzo (1931) di P. Drieu La Rochelle, postdatato di trent’anni con qualche sfasatura, è uno dei migliori e più personali film di Malle e, in assoluto, il migliore di Ronet in un formidabile monologo