Category: Western


Risultati immagini per I Quattro Figli di Katie Elder -Un film di Henry Hathaway. Con Dean Martin, John Wayne, Earl Holliman, Martha Hyer, Michael jr Anderson. Titolo originale The Sons of Katie Elder. Western, durata 122′ min. – USA 1965. MYMONETRO I quattro figli di Katie Elder * * 1/2 - - valutazione media: 2,75 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Tornati al paese natio per i funerali della madre, i quattro fratelli Elder scoprono perché viveva in ristrettezze dopo che il marito aveva perso al poker il suo ranch prima di essere assassinato. Pur avendo diretto una decina di onorevoli western, Hathaway non ha lasciato nel genere un’impronta personale. Tra gli ultimi il più riuscito è The Sons of Katie Elder, un po’ grigio e senza sorprese nello sviluppo del tema della vendetta e del riscatto, ma esposto con efficacia. Continua a leggere

Risultati immagini per Il mio Nome è nessunoUn film di Tonino Valerii. Con Henry Fonda, Piero Lulli, Terence Hill, Jean Martin, Benito Stefanelli. Western, durata 108′ min. – Italia 1973. MYMONETRO Il mio nome è nessuno * * * 1/2 - valutazione media: 3,91 su 27 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

1899: un celebre pistolero, ormai vecchio, decide di lasciare il West e partire per l’Europa. Incontra un giovanotto che lo ammira e gli si mette alle costole, costringendolo a un’ultima, memorabile impresa… È un proseguimento ideale dei Trinità (manca Bud Spencer) e per molti versi è meglio dei suoi “genitori”: la contrapposizione Hill-Fonda è un’invenzione furbesca che tiene in piedi un western allegro e divertente. Ideato e prodotto da Sergio Leone. Continua a leggere

Risultati immagini per Botte di NataleUn film di Terence Hill. Con Bud Spencer, Terence Hill, Anne Kasprik, Ron Carey, Harriet White. Western, Ratings: Kids, durata 102′ min. – Italia 1994. MYMONETRO Botte di Natale * * - - - valutazione media: 2,32 su 11 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Due fratelli, cacciatori di taglie e separati da un’annosa rivalità, sono riuniti dalla mamma per Natale per dare la caccia a una banda di cattivacci. Un western casereccio in cui la coppia Hill-Spencer tenta di riciclarsi riproponendo, senza aggiornamenti, i vecchi schemi e le gag di 20 anni prima. Continua a leggere

Un film di Henry Hathaway. Con John Wayne, Ward Bond, Harry Carey, Betty Field Titolo originale The Shepherd of the Hills. Western, durata 98′ min. – USA 1941. MYMONETRO Il grande tormento * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Jack cova un terribile odio contro il padre che l’aveva abbandonato da piccolo. Quando i due si ritrovano, si riconciliano. 1° film a colori per Wayne, in un Technicolor (fotografia di Charles Lang Jr. e W. Howard Greene) che serve assai bene i paesaggi montagnosi degli Ozark. Tratto da un popolare romanzo di Harold Bell Wright, The Shepherd of the Hills fu filmato anche nel 1919, 1928, 1963. Continua a leggere

Risultati immagini per Stringi i Denti e vaiUn film di Richard Brooks. Con James Coburn, Gene Hackman, Ben Johnson, Candice Bergen Titolo originale Bite the Bullet. Western, durata 130′ min. – USA 1975. MYMONETRO Stringi i denti e vai! * * * - - valutazione media: 3,00 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

1908: nel West sei uomini e una donna partecipano a una massacrante corsa a cavallo lunga ottocento miglia. Gli ultimi tre rimasti, con la donna in testa, avranno bisogno di molta iniziativa. Anche se la struttura della storia lo induce a una sorta di ripetizione e a un po’ di monotonia, R. Brooks riesce a imporre le sue qualità di robusto e generoso narratore, in una intelligente metafora della vita. Continua a leggere

Un film di Jacques Tourneur. Con Buddy Ebsen, Keith Larsen, Don Burnett Titolo originale Frontier Rangers. Western, durata 103′ min. – USA 1959. MYMONETRO Guerra indiana * * - - - valutazione media: 2,00 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Intorno al 1750 il maggiore Rogers ha l’incarico di fare rilevamenti topografici nel territorio degli indiani Algonchini che sono bellicosi e infidi. Deve fare i conti con un rinnegato spione, Lupo Nero e la bella Natula. Figlio di Maurice, regista francese emigrato negli USA, J. Tourneur lasciò il suo segno nel cinema fantastico, ma diresse anche alcuni ariosi western. Questo è il cocktail di due film per la TV. Ambientazione insolita. Continua a leggere

Un film di Sergio Garrone. Con Anthony Steffen, Paolo Gozlino, Lu Kamante, Furio Meniconi. Western, durata 100′ min. – Italia 1969. MYMONETRO Django il bastardo * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 24 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Django, unico superstite di un reparto massacrato dai nordisti, decide di vendicare gli amici morti. Uno degli 8 “spaghetti-western” all’insegna di Django. Anche nel teatro elisabettiano c’erano i drammi di vendetta, ma allora si sapevano fare variazioni sul tema più vivaci. Continua a leggere

Un film di Pasquale Squitieri. Con Tony Kendall, Giorgio Ardisson, José Torres, Salvatore Billa, Fulvio Mingozzi. Western, durata 89′ min. – Italia 1970. MYMONETRO Django sfida Sartana * 1/2 - - - valutazione media: 1,75 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

A Tombstone il famigerato Sartana è incolpato di crimini che non ha commesso. Lo crede anche il pistolero Django che lo sfida. Sono entrambi vittime di una macchinazione. 2° film, dopo Io e Dio, di Pasquale Squitieri (1938) che si firma William Redford. Dopo aver raggiunto il picco produttivo nel ’68 (72 film), lo “spaghetti-western” era in declino: nel ’70 ne furono realizzati 31. Questo è piuttosto scotto con molta salsa. Continua a leggere

Risultati immagini per Django spara per primoUn film di Alberto De Martino. Con Evelyn Stewart, Fernando Sancho, Nando Gazzolo, Glenn Saxson, Piero Pastore. Western, durata 97′ min. – Italia 1966. MYMONETRO Django spara per primo * * - - - valutazione media: 2,13 su 8 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Django smaschera un disonesto banchiere che era socio di suo padre e ne ha provocato la morte, dimostrando l’innocenza del defunto e potendo poi riscuotere l’eredità. 6 sceneggiatori per questo “spaghetti-western” in salsa andalusa, uno dei 46 prodotti nel 1966, lo stesso anno di Il buono, il brutto, il cattivo di Sergio Leone. Continua a leggere

Risultati immagini per Sentenza di MorteUn film di Mario Lanfranchi. Con Enrico Maria Salerno, Adolfo Celi, Richard Conte, Tomas Milian. Western, durata 92 min. – Italia 1968. MYMONETRO Sentenza di morte * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Quattro rapinatori hanno ucciso un uomo, ma il fratello della vittima si mette sulle loro tracce per compiere vendetta. Sfruttando le debolezze e le manie di ognuno dei quattro, il giovane li uccide tutti, uno alla volta. Continua a leggere

Locandina Una pistola per RingoUn film di Duccio Tessari. Con Fernando SanchoNieves NavarroGiuliano GemmaAntonio CasasLorella De Luca.  Westerndurata 100 min. – Italia 1965MYMONETRO Una pistola per Ringo * * * - - valutazione media: 3,44 su 13 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Mentre le forze dell’ordine falliscono, l’avventuriero Ringo riesce a sbaragliare una banda di fuorilegge che ha assaltato una banca, semplicemente infiltrandosi tra i fuorilegge e fingendosi uno di loro. Una donna lo aiuta. Continua a leggere

Risultati immagini per Tre Ragazzi del TexasUn film di Henry Levin. Con Jeffrey HunterMitzi GaynorKeefe Brasselle Titolo originale Three Young TexansWesterndurata 78 min. – USA 1954.

Due cowboy sono innamorati della stessa ragazza. Per poterle offrire una buona posizione, il meno scrupoloso ruba una grossa cifra. Ma cade subito nelle mani di un pericoloso bandito. L’altro cowboy cerca di salvarlo. Ma invano. Continua a leggere

Ken_Parker_collection_01.png

Ken Parker (nome completo Kenneth Parker) è un personaggio immaginario dei fumetti creato da Giancarlo Berardi e Ivo Milazzo, nel 1974.[1] Personaggio particolare e atipico del genere western la cui serie a fumetti, ambientata prevalentemente in America del Nord in un arco temporale che va dal 1868 al 1908, si distingue per originalità, per la varietà delle ambientazioni e per gli argomenti trattati che, spesso, esulano dai canoni tipici del fumetto western.[senza fonte]

Il fumetto esordisce in edicola nel giugno 1977, pubblicato dalla Cepim e, tra alterne vicende, cambi di editore e di formato, sospensione delle pubblicazioni e ristampe rivedute e corrette dagli autori stessi, la storia del personaggio si conclude nell’aprile del 2015 con l’episodio Fin dove arriva il mattino. Continua a leggere

Risultati immagini per Capitan MikiCapitan Miki è un personaggio immaginario protagonista di un’omonima serie a fumetti ideata e realizzata dalla Essegesse[1][2] e pubblicata per la prima volta in formato a striscia dal 1951 dall’Editoriale Dardo[3][4]. Raggiunse un grande successo di vendite con tirature di circa 200.000 copie[5]arrivando a toccare nella seconda metà degli anni cinquanta le 250.000 copie settimanali[6][7]. Ha avuto negli anni numerose ristampe[1][7].

Fa parte di una serie di personaggi di giovane età protagonisti di avventure western inaugurata nel 1948 dal Piccolo Sceriffo e che ebbe numerosi epigoni quali Il piccolo Ranger e Un ragazzo nel Far West;[8] all’interno di questo sottogenere western, Capitan Miki esordì nel 1951 ed ebbe una lunga vita editoriale venendo pubblicato fino all’ottobre 1967 oltre a essere ristampato più volte in vari formati editoriali.[7][1] Il fumetto nacque su iniziativa del gruppo di autori conto come EsseGesse e composto dai disegnatori Giovanni SinchettoDario Guzzon e Pietro Sartoris e lo realizzarono fino al 1965 quando conclusero il loro contratto con la Dardo. La serie venne continuata fino al 1967 per opera di altri autori come Eugenio Tonino Benni, Nestore Del Boccio, Bertrand Charlas, Pierre Mouchot e Franco Bignotti[9] sempre edita dalla stesso editore. Negli anni novanta vi fu una breve produzione di nuove storie su soggetto e supervisione del solo Dario Guzzon, ultimo sopravvissuto del trio, e realizzate da Alberto Arato per i testi e disegnati da Birago Balzano e Paolo Ongaro. L’ultima storia inedita apparve sulla VII serie.

Risultati immagini per Il West ti va stretto AmicoUn film di Giuliano Carnimeo. Con George HiltonUmberto D’OrsiPaolo GozlinoAgata FloriAttilio Dottesio.  Westerndurata 92 min. – Italia 1972

Solito western comico all’italiana. Si ride poco anche se Alleluja si dà da fare come meglio può. Continua a leggere

Risultati immagini per L'Uomo del ColoradoUn film di Henry Levin. Con Ellen Drew, William Holden, Glenn Ford Titolo originale The Man from Colorado. Western, durata 99′ min. – USA 1948. MYMONETRO L’uomo del Colorado * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Finita la Guerra Civile, un valoroso colonnello (Ford) viene nominato giudice in una cittadina del West dai suoi ex soldati diventati minatori, e si rivela un tiranno sanguinario. Uno dei suoi ex ufficiali (Holden) guida la rivolta. Scritto da R.D. Andrews e Ben Maddow, da un soggetto di Borden Chase, è un anomalo western psicologico della Columbia con trasparenti allusioni ai reduci traumatizzati della seconda guerra mondiale, ma una regia approssimativa e una debole caratterizzazione dei personaggi gli tolgono un vero interesse. Si dice che King Vidor abbia girato alcune scene tra cui quella dell’incendio. Altro titolo italiano: Non si può continuare a uccidere. Continua a leggere

Risultati immagini per La Stella di LattaUn film di Andrew V. McLaglen. Con John WayneMarie WindsorGeorge KennedyGary GrimesNeville Brand.  Titolo originale Cahill – United States MarshalWesterndurata 103 min. – USA 1973.

I due figli di uno sceriffo, trascurati dal padre, si fanno coinvolgere, per ripicca, in una rapina. Lo sceriffo smaschera i veri colpevoli e li insegue, mentre i ragazzi si recano all’appuntamento fissato coi fuorilegge per consegnare la refurtiva. Giunti sul posto, stanno per essere ammazzati dai banditi, ma sono salvati dal padre.

Locandina I cowboysUn film di Mark Rydell. Con John WayneBruce DernColleen DewhurstRoscoe Lee Browne Titolo originale The CowboysWesterndurata 128 min. – USA 1972.

Un vecchio allevatore deve portare una mandria in una città lontana. Non trova uomini disposti ad aiutarlo e allora mette insieme un gruppo di ragazzi volonterosi. Il viaggio è pieno di difficoltà, ma i giovanissimi se la cavano bene. Quando un delinquente con la sua banda uccide il capo, che è diventato per loro un vero padre, i ragazzi lo vendicano (persino troppo crudelmente), poi portano la mandria a destinazione. Curioso film crepuscolare per un Wayne molto maturo. L’età non gli permetteva di impersonare il solito eroe vittorioso: qui è un vecchio capace di tener testa a un assassino che ha trent’anni di meno; poi deve soccombere. È uno dei pochissimi film in cui il massimo eroe dell’Ovest muore. Lavoro davvero riuscito di Rydell che tre anni prima aveva fatto un altro western non tradizionale: Boon il saccheggiatore.

Locandina La campana ha suonatoUn film di Allan Dwan. Con John PayneLizabeth ScottDan Duryea Titolo originale Silver LodeWesterndurata 80 min. – USA 1954.

Jack, accusato ingiustamente di aver rubato 20.000 dollari e di aver ucciso lo sceriffo, si rifugia su un campanile per sottrarsi al linciaggio. Ma il telegrafo, che era stato manomesso dal vero assassino, riprende a funzionare e potrà così essere provata l’innocenza di Jack. Continua a leggere

Un film di John Sturges. Con Yul Brynner, Eli Wallach, Steve McQueen, Charles Bronson, Robert Vaughn. Titolo originale The Magnificent Seven. Western, durata 126 min. – USA 1960. MYMONETRO I magnifici sette * * * * - valutazione media: 4,29 su 20 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Un gruppo di cowboys viene assoldato per difendere un villaggio messicano dalle scorrerie del bandito Calvera e della sua banda. Gli uomini, sette in tutto, compiono il loro mandato, sconfiggendo la banda dopo varie vicende e cruenti scontri. Quattro mercenari perdono la vita. Un sacrificio che vale la libertà di una intera comunità. Remake del magistrale I sette samurai, questo anomalo western è un parente non indegno del film di Kurosawa. La trama, quasi identica nella scansione degli episodi, ha una plausibile ambientazione e il villaggio messicano non è dissimile da quello del Giappone medievale rappresentato nel capostipite. Se nel film originale i caratteri e l’ambiente traevano giovamento dalla sorpresa causata dall’emergente cinema giapponese con tutto l’armamentario culturale imperniato sulla ritualità e l’impeto belluino dei personaggi, nel film di Sturges vengono riproposti gli archetipi di comportamento della liturgia western e non. Ma con un elemento innovativo: la coscienza di una sconfitta morale da parte dei mercenari. Un finale affatto consolatorio è la conferma di questa intenzione. Western adulto quindi, ma senza ombra di snobismo. Lo spirito di avventura che anima la pellicola è a tratti entusiasmante, come la miscela di attori, quasi tutti in odore di divismo, a parte il già affermato Yul Brynner. Sturges è per molti versi assimilabile nelle intenzioni a Raoul Walsh, con una tenuta tecnica forse superiore e una minore disinvoltura. Un regista dotato e sottovalutato, specie per la sua capacità di rendere giustizia al pubblico con prodotti ineccepibili sul piano dell’intrattenimento. Colpa gravissima negli anni in cui imperversava in Europa la cultura criptomarxista. I magnifici 7viene talvolta riproposto in televisione nell’aberrante versione “scannata”, cioè a tutto schermo e con il taglio dei due lati del fotogramma. Continua a leggere