Category: Thriller


Photobucket Pictures, Images and Photos

One Hour Photo è un film di Mark Romanek del 2002, con Robin Williams, Connie Nielsen, Michael Vartan, Dylan Smith, Erin Daniels, Gary Cole, Eriq La Salle, Clark Gregg. Prodotto in USA. Durata: 96 minuti.
 
Un dipendente di un laboratorio fotografico segue la vita di una famiglia attraverso le loro fotografie e concepisce per loro un attaccamento morboso.

 

Un film di Mark Robson. Con Elke Sommer, Edward G. Robinson, Paul Newman, Diane Baker, Sergio Fantoni. Titolo originale The Prize. Commedia, durata 136′ min. – USA 1963. MYMONETRO Intrigo a Stoccolma * * * - - valutazione media: 3,21 su 13 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Scrittore USA alcolista a Stoccolma per il Nobel scopre un complotto di potenze straniere ai danni di uno scienziato. Thriller in cadenze di commedia sofisticata, ricco di garbo, suspense, divertimento. Alla Hitchcock. Lo sceneggiatore è Ernest Lehman, che ha adattato un romanzo di Irving Wallace.

Locandina Uno sconosciuto alla porta

Un film di John Schlesinger. Con Matthew Modine, Melanie Griffith, Michael Keaton, Mako, Nicholas Pryor.Titolo originale Pacific Heights. Thriller, durata 103 min. – USA 1990. MYMONETROUno sconosciuto alla porta * * * - - valutazione media: 3,13 su 8 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Ritorno al cinema thriller dai tempi de Il maratoneta per il regista inglese ormai naturalizzato americano. Il film è un chiaro omaggio ad Alfred Hitchock. Una giovane coppia non sposata compra un vecchio palazzo con tre appartamenti ma fa l’errore di affittarne uno allo psicopatico di turno. Tenteranno di sfrattarlo ma la legge di San Francisco lo protegge a oltranza. Dovranno ricorrere a un avvocato e a un processo ma la cosa non è semplice e il terrore è appena cominciato. Costruito con grande perizia tecnica e di sceneggiatura il film può essere considerato un buon lavoro. Michael Keaton è un grande psicopatico; con luci e ombre anche la Griffith e Modine sono all’altezza. Appare anche Schlesinger in un ascensore, come era solito fare Hitchcock.

Regia di Ben Affleck. Un film Da vedere 2010 con Ben AffleckRebecca HallJon HammJeremy RennerBlake LivelyTitus WelliverCast completo Genere Thriller, – USA2010durata 125 minuti. Uscita cinema venerdì 8 ottobre 2010 distribuito da Warner Bros Italia. – MYmonetro 3,10 su 11 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Doug MacRay è il capo, assai ricercato dalla polizia, di una banda di rapinatori a Boston. Durante una rapina s’innamora di Claire, direttrice di una banca che lo esorta a rientrare nella legalità. Intanto, però, senza saperlo, è sorvegliata dall’FBI che, attraverso lei, conta di arrivare a lui. Scritto con Peter Craig e Sheldon Turner da Affleck, che aveva già diretto nel 1993 I Killed My Lesbian Wife, Hung Her on a Meat Hook and Now I Have a Three-picture Deal at Disney (considerato il titolo più lungo nella storia di Hollywood) e nel 2007 Gone Baby Gone , entrambi senza successo di pubblico né di critica. Anche questo 3° film ha fatto la stessa fine, pur avendo più di un merito nella sua mistura di azione e pathos sentimentale.

IL POTERE DELLA LEGGE - Film (1995)

Regista: Howard Himelstein Genere: Thriller Anno: 1995 Paese: USA Durata: 96 min

Film talmente introvabile che non si trova neanche la trama…

Regia di Albert HughesAllen Hughes. Un film con Denzel WashingtonGary OldmanMila KunisRay StevensonJennifer BealsFrances de la TourCast completo Titolo originale: The Book of Eli. Genere Thriller, – USA2010durata 117 minuti. Uscita cinema venerdì 26 febbraio 2010 distribuito da 01 Distribution. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 – MYmonetro 2,59 su 14 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

30 anni dopo la solita catastrofica guerra, un uomo viaggia attraverso il deserto di quel che è rimasto della Terra, passando per grigi resti di città, incontrando bande di umani trasformati in selvaggi senza morale né pietà. Ma lui, Eli, è inarrestabile e prosegue il suo viaggio, lasciando dietro di sé altri cadaveri, difendendo ferocemente un prezioso manufatto (l’ultima copia della Bibbia rimasta!) su cui vuol metter le mani il potente despota di una città abitata da killer e delinquenti tutti al suo servizio. Con sovrannumero di citazioni, un “mix irrisolto di Mad Max e Bernadette , di Leone e Corman, fra pallottole vaganti, gli Hughes bros disperdono il loro talento in un rumoroso western grigio” (M. Porro), con Washington involontariamente ridicolo come profeta difensore della fede, cieco e invincibile, Oldman psicopatico sadico e un’apparizione di Tom Waits troppo breve.

Risultati immagini per Twin Peaks locandina

I segreti di Twin Peaks (Twin Peaks) è una serie televisiva statunitense ideata da David Lynch e Mark Frost. Venne trasmessa per la prima volta in due stagioni dal canale televisivo ABC, dall’8 aprile 1990 al 10 giugno 1991.

La serie è ambientata nella fittizia cittadina montana di Twin Peaks situata nello Stato di Washington, a cinque miglia dal confine tra Stati Uniti e Canada[1]. L’apparente tranquillità di questo piccolo paese degli Stati Uniti d’America viene turbata dal ritrovamento del cadavere di Laura Palmer, figlia unica del noto avvocato Leland, nonché una delle ragazze più popolari della città. Le indagini sono affidate alla locale polizia e anche all’agente speciale Dale Cooper dell’FBI E permettono di far affiorare il lato oscuro e nascosto del luogo e dei suoi abitanti.

Un film di Michael Apted. Con Lee Marvin, William Hurt, Ian Bannen, Joanna Pacula Thriller, durata 128 min. – USA 1983. MYMONETRO Gorky Park * * - - - valutazione media: 2,44 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Dal best-seller di Martin Cruz Smith, ecco una spy-story geniale e complessa come un vero rompicapo. In una gelida mattina d’inverno, nel parco Gorky di Mosca, vengono ritrovati tre cadaveri: due uomini e una donna, sfigurati e con i polpastrelli abrasi per impedirne l’identificazione. Le indagini vengono affidate a un giovane e solerte ispettore, suo malgrado seguito anche dagli agenti del Kgb. Colpi di scena e tensione ben dosata: un piccolo capolavoro nel suo genere.

Angst (1983) - IMDb

Angst è un film del 1983 diretto da Gerald Kargl. Unico lungometraggio realizzato dal regista austriaco, è stato sceneggiato dallo stesso Kargl insieme al polacco Zbigniew Rybczyński, il quale si è occupato anche della fotografia e del montaggio.

Il film è interpretato dall’attore austriaco Erwin Leder e la sua trama è liberamente ispirata alla storia del serial killer Werner Kniesek.

Uno psicopatico, appena rilasciato dal carcere, si introduce in una villa isolata e inizia a dare sfogo al suo inguarito sadismo sulla famiglia che la abita, composta da una giovane donna, dal fratello ritardato e dall’anziana madre.

Regia di Cary Joji Fukunaga. Un film Da vedere 2021 con Daniel CraigLéa SeydouxRalph FiennesNaomie HarrisBen WhishawRory KinnearCast completo Titolo originale: No Time To Die. Genere AzioneAvventuraThriller, – USAGran Bretagna2021durata 163 minuti. Uscita cinema giovedì 30 settembre 2021 distribuito da Universal Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 – MYmonetro 3,04 su 21 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Il passato non muore mai e scava un solco profondo tra James Bond e Madeleine Swann. Se ogni matrimonio ha il suo segreto, quello che cova Madeleine ha la forza di mille fuochi e li separa ‘per sempre’. Per cinque anni almeno. Sopravvissuto a un attacco frontale e al presunto tradimento della compagna, Bond si è ritirato in una bolla esotica da cui la lo stana il suo amico Felix Leiter. In missione per conto della CIA, che insegue uno scienziato pazzo e un’arma invisibile in grado di ‘puntare’ il DNA di chiunque, incontra la nuova recluta dell’MI6, matricola 007. M, credendolo morto, ha attribuito la licenza di uccidere a Nomi, una donna e un’agente decisamente più giovane di lui. In sua assenza il mondo è cambiato e il progetto Hercules lo minaccia. La chiave per risolvere l’enigma, che ha eliminato tutti i componenti della Spectre (eccetto uno), è Madeleine. Dietro il trauma della sua infanzia si nasconde il cattivo di turno e l’unica chance per Bond di salvare il mondo.

 

Regia di Michael Caton-Jones. Un film con Sidney PoitierRichard GereBruce WillisDiane VenoraMathilda MayDaniel Dae KimCast completo Genere Thriller – USA1997durata 124 minuti. – MYmonetro 3,05 su 1 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Jackal (sciacallo) è il nome in codice di un killer (Willis) assoldato da un capo della mafia russa per assassinare un importante politico statunitense. Chi? In collaborazione con Koslova (Venora) dei servizi segreti di Mosca, il direttore dell’FBI (Poitier) recluta Mulqueen (Gere), ex terrorista dell’IRA in carcere, specialista in travestimenti, che ha i suoi motivi per odiare Jackal. Caccia difficile. La sceneggiatura di Chuck Pfarrer è liberamente ispirata a quella che Kenneth Ross cavò per F. Zinnemann dal romanzo Il giorno dello sciacallo di F. Forsyth, ma, come il film, gli rimane nettamente inferiore, più convenzionale, privo della sua fredda concisione. Si salva, comunque, il grintoso e ironico Willis.

Locandina La macchina nera

Un film di Elliot Silverstein. Con James Brolin, John Marley, Kathleen Lloyd Titolo originale The Car. Fantastico, durata 95 min. – USA 1977. MYMONETRO La macchina nera * * 1/2 - - valutazione media: 2,52 su 18 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Una macchina nera assassina investe ed uccide gli abitanti di un paesino americano.

The Millennium Trilogy (English Edition) eBook : Larsson, Stieg: Amazon.it:  Kindle Store

Millennium è una trilogia di romanzi polizieschi dello scrittore e giornalista svedese Stieg Larsson. I tre romanzi che la compongono (l’autore prevedeva di scriverne 10[1]) sono tutti stati pubblicati postumi, dopo la prematura scomparsa dell’autore e sono apparsi per la prima volta in Svezia tra il 2005 e il 2007 presso l’editore Norstedts Förlag. Sono stati pubblicati per la prima volta in italiano dal 2007 presso l’editore Marsilio.

I romanzi della serie sono:

I tre romanzi sono stati tradotti e pubblicati in oltre trenta Paesi e in Europa hanno venduto oltre 8 milioni di copie[1], di cui 2,7 milioni nella sola Svezia (quasi un quarto degli abitanti del paese scandinavo) e 1,5 milioni nella sola Francia, primo paese a pubblicare la trilogia presso l’editore Actes Sud[2].

The Event 2010 Intertitle.svg

The Event è una serie televisiva statunitense, creata da Nick Wauters per la NBC. La serie è stata definita un thriller cospirativocaratterizzata da uno stile narrativo che analizza la storia da diversi punti di vista.

La serie debuttò nei palinsesti americani il 20 settembre 2010. In Italia gli episodi furono trasmessi dal 21 settembre, a meno di 24 ore di distanza dalla trasmissione originale, sul canale Joi di Mediaset Premium, con l’audio originale e i sottotitoli in italiano. Gli episodi doppiati inlingua italiana furono invece trasmessi a distanza di una settimana dalla trasmissione statunitense, dal 28 settembre.[1] In chiaro è stata invece trasmessa dal 18 gennaio 2012 su Italia 2.

Durante un viaggio in crociera una giovane ragazza, Leila Buchanan, viene misteriosamente rapita. Il suo fidanzato Sean Walker inizia una disperata ricerca che lo porterà a scoprire il più grande insabbiamento della storia degli Stati Uniti.

Alla Casa Bianca, il Presidente Elias Martinez sta decidendo le sorti di un gruppo di prigionieri segregati da 66 anni in un penitenziario segreto ubicato sul Monte Inostranka. Si tratta di individui che nel 1944 vennero ritrovati da una squadra militare dopo che il loro veicolo precipitò in Alaska; i componenti del gruppo furono incarcerati, in quanto si rifiutavano di rivelare la loro provenienza e le loro intenzioni. In seguito verrà appurata l’origine extraterrestre di questi individui, nonostante il loro aspetto e il loro codice genetico siano estremamente simili a quelli degli esseri umani. L’unica differenza visibile consiste in un invecchiamento estremamente più lento, al punto che il loro aspetto durante questi 66 anni appare sostanzialmente immutato.

Un film di Barry Levinson. Con Bruce Willis, Billy Bob Thornton, Cate Blanchett, Troy Garity, Brian F. O’Byrne.Thriller, Ratings: Kids+13, durata 100 min. – USA 2001. MYMONETRO Bandits * *1/2 - - valutazione media: 2,85 su 18 recensioni di critica, pubblico e dizionari

Evasi insieme dal carcere, Joe e Terry diventano rapinatori di banche con dolcezza: ne sequestrano i direttori la sera prima del colpo, cenano e pernottano in casa loro e il mattino dopo li accompagnano sul posto di lavoro. Diventano famosi, ma la situazione si complica quando a loro si unisce la vivace Kate. Scritto da Harley Peyton secondo il manuale del perfetto sceneggiatore senza mai scivolare nella denuncia critica del sistema, e diretto con disinvolta competenza, è una ben oliata macchina narrativa che contamina con calcolata leggerezza il cinema d’azione, un triangolo amoroso (con sorridente citazione di Jules et Jim ) e la commedia. Istrionesco come non mai, B.B. Thornton ruba spesso la scena a B. Willis, ma C. Blanchett non si fa mettere sotto.

Carlita's secret: Amazon.it: Eva Longoria, Maria Bravo, Alejandra  Gutierrez, George Cotayo, Eva Longoria, Maria Bravo: Film e TV

La giovane e bellissima Carlita è la principale indiziata di un omicidio che non ha mai commesso, quando decide che è ora di cambiare identità e fuggire il più lontano possibile, così da ricominciare tutto daccapo. Ma per farlo (e realizzare così il sogno di una carriera come ballerina), dovrà chiudere una volta per tutte i conti col passato.

Regia di Luc Besson. Un film Da vedere 1990 con Philippe LeroyJean-Hugues AngladeTchéky KaryoJeanne MoreauAnne ParillaudCast completo Genere Thriller – Francia1990durata 113 minuti. – MYmonetro 3,19 su 2 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Condannata all’ergastolo, con trent’anni in un carcere di massima sicurezza, una ragazza accetta di entrare in un centro di addestramento per diventare un sicario agli ordini dei servizi segreti francesi. Besson fa un film nero in tutti i sensi dimostrando di saper combinare l’efficienza di un regista hollywoodiano nelle scene d’azione con la sottigliezza di un regista europeo. La Parillaud recita con tutto il corpo su ampio registro. La Moreau appare in 2 brevi scene e lascia il segno. Rifatto a Hollywood con Nome in codice: Nina (1993) e divenuto in seguito una fortunata serie TV.

Locandina italiana Now You See Me - I maghi del crimine

Un film di Louis Leterrier. Con Jesse Eisenberg, Mark Ruffalo, Woody Harrelson, Mélanie Laurent, Isla Fisher. Titolo originale Now You See Me. Thriller, Ratings: Kids+13, durata 115 min. – USA, Francia 2013. – Universal Pictures uscita giovedì 11 luglio 2013. MYMONETRO Now You See Me – I maghi del crimine * * * - - valutazione media: 3,23 su 70 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Daniel Atlas è un mago delle carte con cui produce effetti magici e seduce fanciulle, Merritt McKinney è un ipnotista abile a scovare spettatori suggestionabili, Henley Reeves è l’ex assistente di Daniel che pratica la grande illusione e l’escapologia, Jack Wilder è un mago di strada che chiama in causa un volontario e poi gli sottrae il portafoglio senza restituirlo alla fine del gioco. Sconosciuti, o quasi, l’uno all’altro ricevono una carta dei Tarocchi che li identifica e li invita all’appuntamento della vita. Un anno dopo da un palcoscenico di Las Vegas i Quattro Cavalieri rapinano una banca a Parigi e ricompensano l’entusiasmo del pubblico con una pioggia di banconote. Fermati dall’FBI e poi rilasciati per mancanze di prove, i maghi coltivano un’illusione più grande che ruba ai ricchi per dare ai poveri. Spetterà all’agente speciale Dylan Hobbs e alla collega francese dell’Interpol, Alma Dray, scovare il trucco, eludendo l’abile misdirection dei cavalieri. Dopo Titani e giganti verdi, Louis Leterrier ‘spacca’ con un film dominato dall’illusione. Cosa vediamo? Dove siamo? Quando siamo? Inutile guardare da vicino, suggerisce la voce fuori campo di Jesse Eisenberg, invitando lo spettatore a fare un passo indietro e a cercare dove tutto è cominciato. L’ora X in cui il mondo è cambiato.

Regia di Denis Villeneuve. Un film Da vedere 2013 con Hugh JackmanJake GyllenhaalViola DavisMaria BelloTerrence HowardMelissa LeoCast completo Titolo originale: Prisoners. Genere Drammatico, – USA2013durata 153 minuti. Uscita cinema giovedì 7 novembre 2013 distribuito da Warner Bros Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 – MYmonetro 3,47 su 7 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Pennsylvania, in una cittadina di provincia. La serena vita di Keller Dover – falegname benestante, moglie amata, erede maschio cui insegna a sparare agli animali e figlioletta deliziosa – è sconvolta quando, durante la consueta festa del Ringraziamento, la bimbetta sparisce insieme a una coetanea figlia dei vicini. Il detective Loki arresta un ragazzo ritardato che vive con una vecchia zia. Senza prove è rilasciato. Dover si scatena. Non è solo un thriller di indagine poliziesca (la sceneggiatura di Aaron Guzikowski non fa una grinza), né solo la storia di un’inarrestabile discesa all’inferno del protagonista ma anche del poliziotto – 2 non-eroi, 2 uomini molto diversi, 2 solitudini, 2 concezioni del mondo e dell’ordine -, ma un affresco moderno della provincia USA, dove la linda facciata nasconde sempre “altro”, dove il Male contagia, infetta, distrugge. Splendida fotografia (Roger Deakins).

Locandina The Man From NowhereUn film di Jeong-beom Lee. Con Bin Won, Sae Ron Kim, Hyo-seo Kim, Tae-hoon Kim, Hee-won Kim. Titolo originale A-jeo-ssi. Thriller, durata 119 min. – Corea del sud 2010. MYMONETRO The Man From Nowhere * * * 1/2 - valutazione media: 3,50 su 1 recensione.

Il noir-thriller coreano è un mirabile esempio di meccanismo perfettamente oliato, capace di riproporsi e rinnovarsi in ogni occasione, con l’aggiunta di elementi che permettono di evitare il prevalere dei cliché sulla volontà di stupire lo spettatore. Lee Jeong-beom, fin qui noto solo per il folgorante debutto di Cruel Winter Blues – malinconica vicenda di piccoli gangster e del bisogno di affetti familiari – ovvero per un taglio originale e collaterale al gangster movie, con The Man from Nowhere rientra con decisione nei canoni consolidati di genere, confezionando un’impressionante vicenda di vendetta. Se nel primo film la manovalanza mafiosa era costituita in fondo da fragili esseri umani, qui sono raffigurati come villain senza se e senza ma.
Traffico di organi, rapimento di minori e loro utilizzo come corrieri della droga, omicidi brutali: si può dire che la coppia di fratelli Man-seok e Jong-seok sia una delle più ripugnanti mai apparsa su grande schermo, così abietta da giustificare qualsiasi tipo di vendetta, anche la più truce ed efferata. L’uomo destinato a metterla in atto è Cha Tae-sik, una macchina da guerra addestrata per uccidere, come in un ideale incrocio tra il Benicio Del Toro di The Hunted, Frank Costello di Melville e gli uomini-belva di Dog Bite Dog di Soi Cheang. The Man from Nowhere riesce in quel che dopo gli exploit di The Chaser e Man of Vendetta pareva impossibile: alzare ulteriormente l’asticella in termini di truculenza ed efferatezza e sfoggiare dei villain così riprovevoli da rendere catartico lo spargimento di sangue finale, cancellando ogni genere di remora riguardo ai metodi dell’angelo vendicatore.
L’esagerazione fumettistica delle sequenze action però non contrasta con l’interpretazione tutt’altro che ovvia dell’idolo delle adolescenti Won Bin, già ammirato in Mother nei panni del figlio ritardato e sempre più desideroso di affrancarsi dal ruolo di pin-up al maschile; non è da meno la piccola Kim Sae-ron – appena undicenne ma già con una carriera folgorante in corso, dopo la prova maiuscola di A Brand New Life – ancora alle prese con un’infanzia tormentata e con la difficoltà di dover mutare più volte registro, passando dalla vivace curiosità delle prime sequenze al necessario annullamento di ogni irrequietezza dovuto alla prigionia. Stratosferico in patria – e per una volta ampiamente meritato – l’incasso al botteghino.