Category: Spencer Tracy


Photobucket Pictures, Images and Photos

Un film di Stanley Kramer. Con Fredric March, Spencer Tracy, Gene Kelly, Dick York, Claude Akins Titolo originale Inherit the Wind. Commedia, b/n durata 127′ min. – USA 1960. MYMONETRO … e l’uomo creò Satana * * * 1/2 - valutazione media: 3,67 su 10 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

1925: in un piccolo villaggio USA il pastore, d’accordo con i “maggiorenti” locali, denuncia un insegnante perché illustra ai suoi allievi le teorie darwiniste sull’evoluzione delle specie. Il regista di Questo pazzo, pazzo, pazzo, pazzo mondo e di Indovina chi viene a cena? (entrambi sempre con Spencer Tracy) realizzò nel 1960 questo interessante dramma giudiziario tratto da un testo teatrale famoso, Inherit the Wind di Jerome Lawrence e Robert E. Lee. Soltanto un film d’attori, ma di classe. Intitolato anche L’erede del vento. Rifatto nel 1988 per la TV.

Un film di Fritz Lang. Con Sylvia Sidney, Bruce Cabot, Walter Abel, Spencer Tracy. Titolo originale Fury. Drammatico, Ratings: Kids+16, b/n durata 94 min. – USA 1936. MYMONETRO Furia * * * 1/2 - valutazione media: 3,90 su 9 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Joe è un tranquillo lavoratore che si trova per caso a passare in una cittadina del Middlewest quando viene scambiato per un delinquente e messo in prigione. La furia della folla provoca un incidente durante il quale Joe scompare. Tutti lo credono morto e una dozzina di persone viene processata per l’incendio alla prigione. Convinto dalla donna che ama, Joe, che voleva invece lasciar condannare gli imputati, si presenta in tribunale per evitare loro la pena di morte. Ma mentre li discolpa pronuncia un discorso durissimo contro la società americana. Continua a leggere

Photobucket Pictures, Images and PhotosUn film di Walter Lang. Con Joan Blondell, Katharine Hepburn, Gig Young, Spencer Tracy, Dina Merrill Titolo originale The Desk Set. Commedia, Ratings: Kids+16, durata 103′ min. – USA 1957. MYMONETRO La segretaria quasi privata * * * - - valutazione media: 3,00 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Alla Federal Broadcasting Corporation c’è un ufficio “quesiti”, diretto da Bunny Watson dalla memoria imbattibile. Incaricato dal presidente della rete tv arriva Sumner, col compito di insegnare come si usa un computer. Si sparge il panico: licenziamenti in vista? Scritto da Phoebe e Henry Ephron, da una commedia (1955) di William Marchant, è il 1° film di Hollywood che ha al centro un computer; il 1° film in Technicolor e Cinemascope (Leon Shamroy) della coppia Tracy-Hepburn e l’8° dei 9 che hanno interpretato insieme; il 1° prodotto dalla Fox invece che dalla M-G-M. Con G. Young di supporto, Tracy e la Hepburn fanno scintille. Distribuito in Inghilterra come The Other WomanContinua a leggere

Un film di Vincente Minnelli. Con Elizabeth Taylor, Spencer Tracy, Joan Bennett, Don Taylor, Billie Burke. Titolo originale Father of the Bride. Commedia, b/n durata 93′ min. – USA 1950. MYMONETRO Il padre della sposa [1] * * * 1/2 - valutazione media: 3,58 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Un modesto avvocato alle prese con il caos, e le spese, del matrimonio della figlia. Nella 1ª commedia di Minnelli, deliziosamente sceneggiata e dialogata da Goodrich e Hackett da un romanzo di Edward Streeter, Tracy è al massimo della sua forma. Seguito da Papà diventa nonno (1951). Continua a leggere

Papa diventa Nonno_s.jpg

Un film di Vincente Minnelli. Con Elizabeth Taylor, Spencer Tracy, Joan Bennett, Billie Burke, Don Taylor Titolo originale Father’s Little Dividend. Commedia, b/n durata 82 min. – USA 1951. MYMONETROPapà diventa nonno * * * - - valutazione media: 3,21 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

È la continuazione de Il padre della sposa, dello stesso regista e con gli stessi attori. Il signor Banks, all’annuncio di una prossima maternità della figlia, si sente impreparato a diventare nonno. Quando il nipotino nasce, lui lo vede come un piccolo mostro e arriva persino a smarrire carrozzina e nipotino durante una passeggiata. Tutto finisce bene.

Lo Stato dell Unione_s.jpg

Un film di Frank Capra. Con Van Johnson, Katharine Hepburn, Spencer Tracy Titolo originale State of the Union. Commedia, b/n durata 124 min. – USA 1948. MYMONETRO Lo stato dell’unione * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Appoggiato da un potente gruppo editoriale, un industriale è candidato alla presidenza degli Stati Uniti ma ha una difficile situazione familiare, che viene utilizzata dai suoi nemici per accreditare la sua scarsa affidabilità. Per porre rimedio alla situazione, gli organizzatori della campagna elettorale tentano di mascherare i contrasti fra i due coniugi. Durante un discorso radiofonico, anzi, la moglie del candidato esalta la famiglia e i sentimenti. A questo punto, l’aspirante presidente non sa però resistere alla tentazione di prendere il microfono e confessare la verità, ritirandosi quindi dalla vita politica.

La Montagna_s.jpg

Un film di Edward Dmytryk. Con Robert Wagner, Spencer Tracy, Claire Trevor Titolo originale The Mountain. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 105 min. – USA 1956. MYMONETRO La montagna * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

In un paese sulle Alpi vivono due fratelli: uno anziano, un tempo guida alpina, e uno assai più giovane, irrequieto e impaziente di far soldi. Un giorno un aereo si schianta su una montagna vicina. Per portare i soccorsi è necessaria l’esperienza dell’anziana guida alpina, che giunge sul luogo del disastro in compagnia del fratello. Il quale, avido com’è, si impadronisce dei gioielli e del denaro dei passeggeri dell’aereo. Mentre il vecchio porta in salvo l’unico superstite, il fratello precipita in un crepaccio.

Locandina Il diavolo alle 4

Il Diavolo alle quattro_s.jpg

Un film di Mervyn LeRoy. Con Frank Sinatra, Jean-Pierre Aumont, Spencer Tracy, Kerwin Mathews, Bernie Hamilton Titolo originale The Devil at 4 O’Clock. Drammatico, durata 126 min. – USA 1961.MYMONETRO Il diavolo alle 4 * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Durante un’eruzione vulcanica in un’isola del Pacifico, tre ergastolani riscattano un passato di nefandezze portando in salvo i bambini di un lebbrosario. Aiutati dal prete dell’ospedale riescono nella loro disperata impresa, ma nessuno dei tre, e nemmeno il sacerdote, riesce ad imbarcarsi prima dell’esplosione finale che cancella l’isola dalla carta geografica.

La Costola di Adamo_s.jpg

Un film di George Cukor. Con David Wayne, Katharine Hepburn, Spencer Tracy, Tom Ewell. Titolo originale Adam’s Rib. Commedia, b/n durata 101 min. – USA 1948. MYMONETRO La costola di Adamo * * * * - valutazione media: 4,13 su 8 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Spencer Tracy e Katharine Hepburn sono la più grande coppia del cinema. Tutti sappiamo che la loro “ditta” si estendeva anche alla vita privata, ma ciò che conta è che i nove film che li hanno visti protagonisti erano tutti di alta qualità. Rappresentavano gli americani nei loro pregi e difetti. La costola di Adamo è un film di contenuto nobile, importante e battagliero. È la somma dei film precedenti, con una storia che riesce a far brillare tutte le loro possibilità. Lui è procuratore, lei è avvocato. Lui si trova a sostenere l’accusa verso una donna che ha tentato di uccidere il marito che la maltrattava. La Hepburn ne assume naturalmente la difesa, così, marito e moglie si trovano avversari in tribunale. Dapprima i due si fronteggiano in punta di spillo, poi, a poco a poco, tutto si fa serio, poi pesante, poi drammatico. Cominciano a non risparmiarsi nessun colpo basso, poi a trasferire aggressività e cattiverie nel privato. Lei lo ridicolizza in tribunale facendolo sollevare da una donna acrobata, lui finge di suicidarsi puntandosi alla bocca una pistola di liquirizia. Nel frattempo la causa va avanti. La Hepburn si batte come una leonessa, esattamente come una femminista, e riesce a ribaltare la situazione facendo apparire la sua cliente non solo vittima, ma addirittura eroina. Nel 1949, la Hepburn, dal pulpito hollywoodiano, che non era il più adatto per certi pronunciamenti, incarnava con grande classe ed efficacia la donna di oggi. Non è dunque casuale che l’attrice sia titolare di ben quattro Oscar (record assoluto). Spencer Tracy (due Oscar) era spesso, come era giusto che fosse, vittima della sua partner. Ma il suo non era un ruolo passivo, alla fine ne smussava le punte, ne addolciva gli slanci. E il compromesso che raggiungevano era quello del buon senso, della equilibrata convivenza. Un compromesso paradossalmente trasferito anche nella vita, se è vero che quando nel ’67 Tracy morì al suo capezzale, a tenergli la mano, c’era da una parte sua moglie, dall’altra Katharine. Le proposte televisive continue e l’ottima audience ottenuta testimoniano ulteriormente della grandezza di questi due personaggi.

Il Vecchio e il Mare_s.jpg

Un film di John Sturges. Con Spencer Tracy, Felipe Pazos, Harry Bellaver Titolo originale The Old Man and the Sea. Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 86′ min. – USA 1958. MYMONETRO Il vecchio e il mare * * * 1/2 - valutazione media: 3,57 su 9 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Vecchio e indomito pescatore del Golfo del Messico sogna da una vita di pescare un grande pesce spada. Lo trova e la lotta dura tre giorni. Nel viaggio di ritorno i pescecani gli spolpano la preda. Diligente trasposizione di un famoso racconto (1952) di E. Hemingway la cui retorica allegoria stride. Il bravo Tracy e la bella fotografia (4 operatori tra cui Y. Wong Howe e F. Crosby) non bastano. Oscar per le musiche di Dimitri Tiomkin.

Locandina San Francisco

San Francisco_s

Un film di Woody Van Dyke. Con Clark Gable, Jack Holt, Spencer Tracy, Jeanette MacDonald. Drammatico, b/n durata 115 min. – USA 1936. MYMONETRO San Francisco * * * 1/2 - valutazione media: 3,63 su 8 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

San Francisco, 1906. Una cantante è contesa dal proprietario di un pubblico locale, per il quale lei lavora e di cui è innamorata, e dal direttore dell’Opera. Il terrificante terremoto causa la morte del direttore e la separazione tra i due innamorati. Il loro successivo ritrovarsi è interpretato dall’uomo come un segno ammonitore della presenza di Dio e la conversione alla fede non ne è che la logica conclusione.

Indovina chi viene a Cena - DA ita eng_s

Un film di Stanley Kramer. Con Sidney Poitier, Katharine Hepburn, Spencer Tracy, Cecil Kellaway, Katharine Houghton. Titolo originale Guess Who’s Coming to Dinner. Commedia, Ratings: Kids+13, durata 108 min. – USA 1967. MYMONETRO Indovina chi viene a cena * * * * - valutazione media: 4,39 su 29 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Il cinema non aveva mai trattato lo spinoso problema dei matrimoni misti. Le difficoltà erano evidenti. Kramer ci provò, con molta cautela, affidandosi a due “testimoni” al di sopra di tutto: Katharine Hepburn e Spencer Tracy. Sono due genitori molto particolari. Matt e Christina Drayton rivedono la figlia di ritorno dalle Hawaii che, senza tanti preamboli, annuncia che sta per sposare un uomo di colore. Il padre della ragazza è proprietario di un giornale, la madre possiede una galleria d’arte, l’ambiente è una stupenda casa che guarda la baia di San Francisco. Il promesso sposo è un medico molto importante, con mille titoli accademici ed è… Sidney Poitier. Per un operaio di colore in una vicenda ambientata in Alabama doveva passare ancora qualche anno. I genitori naturalmente sono sconvolti, ma sono civili, umani e di vedute molto aperte. Meno facili sono i genitori di Poitier, diffidenti e quasi razzisti. Il problema fa emergere anche sensazioni lontane. Alla fine naturalmente tutto finisce bene; tutti si comportano alla perfezione. La storia dolcemente manierata, ma inedita nei film, rappresenta qualcosa di molto importante, anche se il filtro è quello della tradizione hollywoodiana del lieto fine.

Locandina La donna del giorno [2]

La Donna del Giorno - 1942_s

Un film di George Stevens. Con William Bendix, Fay Bainter, Katharine Hepburn, Spencer Tracy, Reginald Owen. Titolo originale Woman of the Year. Commedia, b/n durata 112 min. – USA 1942. MYMONETRO La donna del giorno [2] * * * 1/2 - valutazione media: 3,67 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Lui e lei fanno i giornalisti. Lei si occupa di cronaca mondana e di satira di costume, lui è corsivista sportivo. Nonostante le divergenze di carattere e d’interessi, finiscono per sposarsi. Ma il loro ménage matrimoniale è sulle prime disastroso. Disperando di poter trasformare la moglie in casalinga perfetta, l’uomo, dopo molte arrabbiature e titubanze, le consentirà di proseguire la carriera. Una commedia deliziosa. Segna lo storico incontro fra Spencer Tracy e Katharine Hepburn (avrebbero girato, in venticinque anni, nove film insieme): nessuna coppia fece sullo schermo più faville.

Prigioniera di un Segreto - satrip DA ita eng_s

Un film di George Cukor. Con Forrest Tucker, Katharine Hepburn, Spencer Tracy, Richard Whorf Titolo originale Keeper of the Flame. Drammatico, Ratings: Kids+13, b/n durata 100 min. – USA 1942. MYMONETRO Prigioniera di un segreto * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Un grosso esponente politico muore nel crollo di un ponte. Un giornalista riesce a penetrare nella villa dove la vedova si è ostinatamente rinchiusa.

Photobucket Pictures, Images and Photos

Giorno maledetto (DA ita eng)_s

Un film di John Sturges. Con Walter Brennan, Ernest Borgnine, Robert Ryan, John Ericson.Dean Jagger, Lee Marvin, Spencer Tracy, Anne Francis Titolo originale Bad Day at Black Rock. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 81′ min. – USA 1955

Un giorno il treno si ferma alla stazioncina di Black Rock, inaspettatamente: scende un anziano con un braccio anchilosato che la popolazione accoglie con diffidenza. Che cosa cerca? Questo film è una macchina narrativa eccellente (con un’azione chiusa in 24 ore), un elastico teso sino allo spasimo, in attesa di uno strappo sempre rinviato. Il tema è analogo a Mezzogiorno di fuoco, ma la trama è più articolata. Grande Tracy. Dal racconto Bad Day at Hondo di Howard Breslin, sceneggiato da Millard Kaufman. Funzionale uso del Cinemascope (fotografia di William C. Mellor).

Locandina italiana Vincitori e vinti

Un film di Stanley Kramer. Con Spencer Tracy, Burt Lancaster, Richard Widmark, Marlene Dietrich, Maximilian Schell. Titolo originale Judgement at Nuremberg. Drammatico, b/n durata 178′ min. – USA 1961. MYMONETRO Vincitori e vinti * * * * - valutazione media: 4,11 su 10 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Scritto da Abby Mann che adattò un suo teledramma, il film ricostruisce in chiave romanzesca il processo di Norimberga del 1948 contro i criminali di guerra nazisti. Questa verbosa maratona giudiziaria è, forse, il più compatto e armonioso film del produttore-regista Kramer, e un tipico frutto culturale della presidenza di J.F. Kennedy. Saggio di oratoria democratica ad alto livello, è affidato a un all star cast nel quale bisogna segnalare i brevi e intensi interventi di J. Garland e M. Clift. 8 nomination ai premi Oscar e 2 statuette, una per lo sceneggiatore Abby Mann e l’altra a M. Schell

Un film di King Vidor. Con Robert Young, Walter Brennan, Nat Pendleton, Ruth Hussey, Spencer Tracy. Titolo originale Northwest Passage – Book I, Rogers’ Rangers. Avventura, durata 125′ min. – USA 1940. MYMONETRO Passaggio a Nord-Ovest * * * * - valutazione media: 4,42 su 8 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Dal romanzo Roger’s Rangers di Kenneth Roberts _ di cui fu filmata soltanto la 1ª parte _ su sceneggiatura di Lawrence Stallings e Talbot Jannings. Da Portsmouth (Virginia), alla fine del ‘700, il maggiore Robert Rogers organizza un corpo di volontari, i Rangers, per una spedizione verso il Nord. Ha due scopi: trovare e distruggere un villaggio di Irochesi, alleati dei Francesi; cercare un passaggio, attraverso la baia di Baffin, tra l’attuale Canada e la Groenlandia. Girato nell’Idaho e nell’Oregon. Fotografia: Sidney Wagner, William V. Skall e 1° film a colori per K. Vidor e S. Tracy. Il paesaggio _ in uno squillante Technicolor _ ha una funzione importante in questo film d’avventure dove si racconta con rara forza la mistica del militarismo e della violenta conquista coloniale: i pellerossa sono presentati come selvaggi da domare o distruggere alla pari degli elementi naturali da superare nella lunga marcia. Il Rogers di Tracy è visto come un leader col carisma, “l’uomo forte”, ma è tutt’altro che esaltato. Prevale il tono epico, specialmente in 2 sequenze: il trasporto delle imbarcazioni attraverso la montagna (ripresa in altri modi da R.S. Sarafian nel 1971 e da W. Herzog nel 1982) e il passaggio del fiume attraverso una catena umana