Category: Richard Harris


Risultati immagini per L'orca assassina

Un film di Michael Anderson. Con Richard Harris, Charlotte Rampling, Bo Derek, Will Sampson Titolo originale Orca-Killer Whale. Avventura, durata 92 min. – USA 1977.MYMONETRO L’orca assassina * * 1/2 - - valutazione media: 2,73 su 15 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Nolan, capitano irlandese, decide di catturare un’orca, impresa ritenuta difficilissima. Ma provoca la morte di una femmina orca sotto gli occhi del suo maschio. L’animale perseguita l’uomo in tutti i modi. Il redde rationem avverrà sui ghiacci del Polo Nord. Continua a leggere

Photobucket

Un film di Elliot Silverstein. Con Richard Harris, Judith Anderson, Jean Gascon, Manu Tupou, James Gammon.Titolo originale A Man Called Horse. Western, durata 114 min. – USA 1970.MYMONETRO Un uomo chiamato cavallo * * * - - valutazione media: 3,20 su 9 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Verso il 1820, un nobile inglese fa una spedizione di caccia nelle zone inesplorate del Nord America e viene catturato dai Sioux. Gli indiani, che non hanno mai visto un bianco, lo trattano come se fosse un cavallo da soma, ma l’inglese… Continua a leggere

Un film di Clint Eastwood. Con Morgan Freeman, Gene Hackman, Richard Harris, Clint Eastwood, Frances Fisher.Titolo originale Unforgiven. Western, durata 122 min. – USA 1992.MYMONETRO Gli spietati ***1/2- valutazione media: 3,93 su 92 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Due cowboy sfregiano una prostituta. Le sue colleghe mettono insieme mille dollari di taglia per vendicarla. Così si mettono in azione i pistoleri per guadagnarsi la somma. I personaggi sono Clint Eastwood, ex killer che adesso fa il contadino, vedovo con due bambini;

Continua a leggere

 photo 01120601.jpg

Screener dvdrip ita:

Uomo bianco va col tuo Dio - dvdrip ita_s.jpg

 

Screener dvdrip eng:

Uomo bianco va col tuo Dio - Man In The Wilderness - eng_s.jpg

Un film di Richard C. Sarafian. Con Richard Harris, John Huston, Ben Carruthers, John Bindon Titolo originale Man in the Wilderness. Western, durata 105′ min. – Gran Bretagna 1971. MYMONETRO Uomo bianco, va’ col tuo dio! * * * 1/2 - valutazione media: 3,50 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

1820, Canada. Ferito gravemente da un orso, abbandonato dai suoi compagni, lasciato al suo destino dagli indiani, una guida se la cava e impara a sopravvivere con lo scopo di vendicarsi. Buon western, insolito ed efficace, molto ben ambientato e con un ottimo Harris alle prese con le sue nevrosi. Indimenticabile la bellissima immagine iniziale di una nave, montata su ruote, che viaggia attraverso pianure e colline. Scritto da Jack DeWitt, basato sulla storia vera del cacciatore di pellicce Hugh Classa. Fotografia: Gerry Fisher.

Photobucket Pictures, Images and Photos

Un film di Richard Lester. Con Sean Connery, Robert Shaw, Richard Harris, Denholm Elliott, Audrey Hepburn. Titolo originale Robin and Marian. Avventura, durata 112 min. – Gran Bretagna 1976. MYMONETRO Robin e Marian * * * - - valutazione media: 3,33 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Il Robin Hood di Richard Lester è diverso dagli altri ‘principi dei ladri’ rappresentati sul grande schermo: è un ultraquarantenne non più tanto aitante che a distanza di vent’anni, dopo un lungo esilio, torna tra le foreste di Sherwood. Ad attenderlo c’è il grande amore, Marian (una ritrovata Audrey Hepburn dopo 9 anni di pausa dal cinema), che nel frattempo è diventata la badessa di un convento. Non sarà l’unico film sul leggendario eroe popolare inglese che vede Connery tra i protagonisti. Quindici anni dopo l’attore comparirà anche in un cameo nel celebre Robin Hood principe dei ladri, pellicola del 1991 diretta da Kevin Reynolds con Kevin Costner, Mary Elizabeth Mastrantonio e Morgan Freeman.

Locandina Cromwell (Nel suo pugno la forza di un popolo)

Un film di Ken Hughes. Con Richard Harris, Robert Morley, Alec Guinness, Dorothy Tutin Storico, durata 141 min. – Gran Bretagna 1970. MYMONETRO Cromwell (Nel suo pugno la forza di un popolo) * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Anno 1642. Re Carlo I Stuart occupa militarmente il parlamento inglese. È la guerra civile. L’armata lealista, guidata da Oliver Cromwell, sconfigge il re che viene giustiziato. Turgido film epico con una preziosa fotografia (G. Unsworth) e un’efficace colonna musicale (F. Cordell), ben curato nella ricostruzione scenografica e nei costumi, grandi scene di battaglia, ma senza cuore né grinta, accademico come un libro di scuola, e un grave difetto di fondo: re Carlo (A. Guinness) è più simpatico di Cromwell (R. Harris). Forse corrisponde alla verità storica, ma drammaturgicamente è una debolezza. Oscar per i costumi di Nino Novarese.

Un film di John Huston. Con Richard Harris, Stephen Boyd, George C. Scott, Peter O’Toole, Franco Nero. Storico, durata 174′ min. – Italia 1966. MYMONETRO La Bibbia * * * - - valutazione media: 3,48 su 9 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Prodotto da Dino De Laurentiis, diviso in 2 parti, racconta i primi 22 capitoli del Genesi. La parte introduttiva della Creazione è affidata alle immagini del fotografo Ernst Haas. Colosso mitico-religioso hollywoodiano in salsa italiana con alcune sequenze di alta suggestione spettacolare (l’arca di Noè, la torre di Babele). Non è difficile per i fan di Huston individuarvi le costanti tematiche e stilistiche dell’agnostico regista americano; agli altri basta lo spettacolo. “… le autorità ecclesiastiche hanno così paura delle controversie dogmatiche che preferiscono vedere un ateo che filma il Genesi piuttosto che affidarlo a un cattolico. Sono persuaso che se non avessero trovato un ateo si sarebbero accontentati di un ebreo” (J. Huston). Tra gli interpreti spicca la coppia Scott-Gardner. Uno degli sceneggiatori è il raffinato Christopher Fry.

Photobucket Pictures, Images and Photos

Un film di Lewis Milestone. Con Marlon Brando, Trevor Howard, Richard Harris, Hugh Griffith, Richard Haydn. Titolo originale Mutiny on the Bounty. Avventura, durata 185′ min. – USA 1962. MYMONETRO Gli ammutinati del Bounty * * * - - valutazione media: 3,25 su 12 recensioni di critica, pubblico e dizionari

Il 28 aprile 1789 a bordo dell’HMS Bounty diretto a Tahiti scoppia la rivolta contro il tirannico cap. Bligh che con pochi fedeli marinai è lasciato su una scialuppa. Il primo ufficiale guida gli ammutinati sull’isola di Pitcairn. Già rievocato in un bel film del 1935, da noi pomposamente intitolato La tragedia del Bounty, l’episodio è storico. Questo remake, cui ne seguì un altro (Bounty, 1984), rischiò di far fallire la M-G-M: costò 18 milioni di dollari e ne incassò 9. Il finale è uno dei 12 escogitati in sceneggiatura, più volte rimaneggiata anche per colpa di Brando, che all’inizio della lavorazione impose la sostituzione di Carol Reed con Milestone. A parte la recitazione di Brando, di cui però nel doppiaggio si perde gran parte del sapore british, il film ha qualche buon momento spettacolare, ma diventa oleografico e sfibrato nella parte di Pitcairn, proprio quella che stava a cuore al suo protagonista. Nonostante tutto, ebbe 7 nomination agli Oscar tra cui quelle per la fotografia (Robert Surtees) e la musica (Bronislau Kaper).

Photobucket Pictures, Images and Photos

Un film di Andrew V. McLaglen. Con Roger Moore, Stewart Granger, Richard Harris, Richard Burton, Hardy Krüger Titolo originale Wild Geese. Avventura, durata 134′ min. – USA 1978. MYMONETRO I quattro dell’oca selvaggia * * * 1/2 - valutazione media: 3,91 su 13 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Quattro avventurieri mercenari sono assoldati per liberare il presidente di Stato africano prigioniero dei golpisti. Robusto e convenzionale, poco attendibile nei suoi risvolti romanzeschi sulla drammatica situazione politica dell’Africa odierna, ideologicamente confuso ed equivoco. Ebbe un seguito nel 1985, anch’esso scritto da Reginald Rose.