Category: Burt Reynolds



Regia di Paul Thomas Anderson. Un film Da vedere 1997 con Burt ReynoldsJulianne MooreMark WahlbergPhilip Seymour HoffmanHeather GrahamCast completo Genere Commedia – USA1997durata 152 minuti. – MYmonetro 3,57 su 4 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Nel 1977 Jack Horner (Reynolds), affermato regista di pornofilm, scopre il 17enne Eddie Adams (Wahlberg) che, con il nome di Dirk Diggler, riscuote subito un grande successo. Due anni dopo un tragico fatto di sangue all’interno della famiglia allargata che fa capo a Horner segna l’inizio della decadenza dell’industria dell’hard core (con conseguente passaggio al video) e dello stesso Diggler, accelerata dalla cocaina. 2° film del 27enne P.T. Anderson, figlio di Ernie Anderson, doppiatore e intrattenitore notturno: il pornocinema fa da chiave di lettura degli anni ’70 libertari e trasgressivi, ma è anche l’altra faccia dell’industria hollywoodiana, un mondo a parte che il giovane sceneggiatore-regista racconta con affettuosa e lucida partecipazione: “sa parlare di sesso e di droga con leggerezza ironica, rifuggendo sia il paternalismo che il trionfalismo” (E. Martini). Evidenti influenze di Altman (per la coralità del racconto), Scorsese, Demme e Tarantino.

Locandina Un gioco estremamente pericoloso

Un film di Robert Aldrich. Con Catherine DeneuveErnest BorgnineBurt ReynoldsBen Johnson Titolo originale HustleDrammaticodurata 120 min. – USA 1975.

Una ragazza scappata di casa si droga e si prostituisce. Viene trovata morta e si fa l’ipotesi del suicidio. Ma il padre della ragazza non è convinto di questa conclusione della vicenda e scopre la verità. Il finale è drammatico

View full article »
Risultati immagini per 100 Rifles

Svaligiata una banca in Arizona, per acquistare le armi necessarie a contrastare la guerra di sterminio che il generale Verdugo conduce contro gli indiani Yaqui della provincia messicana di Sonora, il mezzo-sangue Joe viene catturato dal generale stesso con l’aiuto dello sceriffo negro Lyedecker, venuto dagli Stati Uniti per arrestarlo; ma per la cupidigia di Verdugo, che ha saputo di una taglia di seimila dollari pendenti sul capo di Joe, Lyedecker viene fatto anch’egli prigioniero insieme a quello che avrebbe dovuto essere la sua vittima. Giunti di fronte al plotone di esecuzione, i due vengono però salvati da un gruppo di indiani capeggiati da una intrepida donna: Sarita. Commosso dalla sorte degli Yaqui, Lyedecker decide di battersi per loro: impadronitosi di un treno corazzato appartenente all’esercito messicano muove insieme agli indiani verso Sonora, dove si trovano le truppe governative, sconfiggendole. Il generale viene linciato ma anche Sarita muore. Rinunciando alla sua preda Lyedecker torna al suo paese mentre Joe si pone alla testa dei rivoluzionari, per continuare la lotta.Uno dei migliori western popolari prodotti da Hollywood sulla rivoluzione messicana e lo sterminio del 1912.

View full article »

Risultati immagini per Un tranquillo Week-end Weekend di PauraUn film di John Boorman. Con Jon Voight, Ned Beatty, Burt Reynolds, Ronny Cox, Bill McKinney. Titolo originale Deliverance. Drammatico, durata 109′ min. – USA 1972. MYMONETRO Un tranquillo week-end di paura * * * - - valutazione media: 3,23 su 24 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Quattro amici di Atlanta (Georgia) decidono di passare un weekend discendendo in canoa il fiume Chattooga che attraversa la valle della Cahula, prima che il paesaggio sia sconvolto dalla costruzione di una diga. La gita si trasforma in un incubo di violenza e di morte. Tratto da un romanzo di James Dickey che l’ha sceneggiato e che compare nel film nella piccola parte di uno sceriffo, il film svolge i temi del confronto tra natura e civiltà, tra mondo urbano e mondo rurale e della necessità della violenza individuale a contatto con la natura selvaggia. Quello dei quattro cittadini è un viaggio negli inferi dell’inconscio, del pre-storico, del mito in un contesto di dolore e di morte. Tra le diverse scene memorabili da citare almeno il duetto di banjo e chitarra all’inizio. Ottima fotografia di V. Zsigmond. View full article »

Poster DrivenUn film di Renny Harlin. Con Sylvester Stallone, Burt Reynolds, Estella Warren, Kip Pardue, Gina Gershon. Azione, durata 116 min. – USA 2001. MYMONETRO Driven * * - - - valutazione media: 2,22 su 16 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Joe Tanto è stato un corridore della Formula Uno americana. Ha lasciato dopo un grave incidente e ora viene assunto dal proprietario di una scuderia di Formula Cart perché insegni il mestiere a un instabile campioncino, Jimmy Bly. Il ragazzo soffre della pressione psicologica del fratello e della rivalità con un forte avversario. Quando poi si innamora di Sophia, ex del rivale, le cose si fanno più complicate. Sly torna a scrivere la sceneggiatura e, come fece per Cliffhanger la affida a Renny Harlin. Il genere “corse in auto” ha i propri appassionati al di là dello spessore della storia, che qui è la solita con Sylvester a fare da padre sportivo al ragazzino irrequieto. Quello che conta però sono le riprese in allenamento e in gara, gli incidenti, le curve pericolose. View full article »

Poster Una canaglia a tutto gasUn film di Hal Needham. Con Burt Reynolds, Jackie Gleason, Jerry Reed Titolo originale Smokey and the Bandit II. Avventura, durata 100′ min. – USA 1980. MYMONETRO Una canaglia a tutto gas * 1/2 - - - valutazione media: 1,75 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Durante una campagna elettorale, eccentrico cantante fugge con una ragazza e una elefantessa incinta. Seguito di Il bandito e la Madama: smargiasso e inverosimile, il film sta in piedi per la deliziosa S. Field. Un ulteriore seguito, senza B. Reynolds, non è arrivato in Italia.

View full article »

Risultati immagini per 4 Bastardi per un Posto all'InfernoUn film di Samuel Fuller. Con Barry Sullivan, Burt Reynolds, Silvia Pinal, Arthur Kennedy Titolo originale Shark!. Avventura, durata 92′ min. – USA 1969. MYMONETRO Quattro bastardi per un posto all’inferno * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Caine va a lavorare come macchinista su una barca che fa ricerche etnologiche, ma scopre che l’obiettivo è un tesoro in fondo al mare. Tra il lezzo di personaggi torbidi ed esotici in un Sudan di maniera, fiorisce l’amicizia paterna dell’avventuriero yankee per un bambino locale. Ispirato al romanzo His Bones Are Coral di Victor Canning, il film (girato nel ’67 come Caine, uscito nel ’69, distribuito in Italia nel ’73 e riedito nel ’75 come Maneater) fu rifiutato dal regista che tentò inutilmente di far togliere il suo nome. “Ma… sconciato o no, resta inconfondibilmente suo. E poi, cosa contano i tagli, in un racconto tanto esplicito e diretto?” (F. Savio). View full article »

Locandina italiana Il bandito e la “Madama”Un film di Hal Needham. Con Burt Reynolds, Sally Field, Jackie Gleason, Jerry Reed. Titolo originale Smokey and the Bandit. Avventura, durata 94 min. – USA 1977. MYMONETRO Il bandito e la “Madama” * * * - - valutazione media: 3,18 su 9 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Il noto e simpatico contrabbandiere Bill viene sfidato dai signori Enos (padre e figlio) a trasportare 400 casse di birra dal Texas alla Georgia in 28 ore al massimo. Impresa pazzesca che egli saprà portare a termine da par suo. View full article »

Risultati immagini per Quella sporca ultima meta

Un film di Robert Aldrich. Con Burt ReynoldsEddie AlbertEd LauterMichael ConradJames Hampton.  Titolo originale The Longest YardDrammaticodurata 121 min. – USA 1974MYMONETRO Quella sporca ultima meta * * * - - valutazione media: 3,13 su 8 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Finito in carcere per ubriachezza e guida pericolosa, il campione di rugby Crewe è costretto dal direttore ad allenare una squadra di detenuti che dovrà battersi contro quella dei poliziotti. Lo scontro è duro e i poliziotti giocano pesante: perciò Crewe, che in un primo momento si era accordato col direttore per la vittoria dei poliziotti, si impegna a fondo e fa vincere la propria squadra. View full article »

Locandina Navajo JoeUn film di Sergio Corbucci. Con Fernando Rey, Burt Reynolds, Nicoletta Machiavelli, Aldo Sambrell, Angel Alvarez. Western, durata 93′ min. – Italia 1966. MYMONETRO Navajo Joe * * 1/2 - - valutazione media: 2,75 su 8 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Su soggetto di Ugo Pirro e sceneggiatura di Fernando Di Leo e Dean Craig (Piero Regnoli), prodotto da Dino De Laurentiis, è uno “spaghetti-western” sugli indiani d’America. Navajo Joe decide di vendicare la sua tribù massacrata dai cacciatori di scalpi (un dollaro l’uno) . Mora con i capelli lunghi, la fiorentina mancina Machiavelli fa Estella, anche lei Navajo, ma non sapeva ancora andare bene a cavallo. Imparò presto. Frase di lancio: “Un western spietato e violento in prima visione”. Meno violento del precedente Django, altro successo di Corbucci. View full article »