Category: Film Anni ’80


Risultati immagini per i dieci giorni che sconvolsero il mondo mymovies

Un film di Sergej Fëdorovic Bondarcuk. Con Sydne RomeFranco NeroBogdan Stupka, Anatoli Ustiugianinov, Bogdan Stuplca, Aleksandr Sajko, Valeriy Barinov. continua» Titolo originale Desjat’ dnej perevertyvajuscie mirStoricoRatings: Kids+16, durata 128 min. – Italia, URSS 1982.

Dal libro del giornalista americano John Reed, una semplicistica ricostruzione degli ultimi dieci giorni della Rivoluzione d’ottobre, vista attraverso gli occhi del reporter e della sua compagna. Il film si anima veramente quando relega in secondo piano Reed e mette la macchina da presa a ridosso di Lenin. I dieci giorni è la seconda parte della monumentale cinebiografia dedicata a Reed da Bondarchuk (la prima:Messico in fiamme).

Risultati immagini per Messico in Fiamme

Un film di Sergej Fëdorovic Bondarcuk. Con Ursula AndressFranco NeroJorge Luke Titolo originale Krasnie kala kalaBiograficodurata 130 min. – Italia, URSS 1981.

La storia quasi vera di John Reed e del suo reportage sul “Messico insorto”, a contatto con la leggenda vivente di Pancho Villa. È la prima parte di un maxi-sceneggiato su Reed, di coproduzione italo-sovietica. Titolo della parte seconda I dieci giorni che sconvolsero il mondo.

Risultati immagini per Threads 1984

Un film di Mick Jackson. Con Karen Meagher, Reece Dinsdale, David Brierly, Rita May, Nicholas Lane, Jane Hazlegrove, Henry Moxon, June Broughton, Sylvia Stoker, Harry Beety, Ruth Holden, Ashley Barker, Michael O’Hagan. continua» Fantascienzadurata 110 min. – Gran Bretagna 1984.

Forse sulla scia del successo dell’americano The Day After, la televisione inglese produce la cronaca immaginaria del “dopo bomba” in Inghilterra. Con freddo stile documentaristico, il regista Mick Jackson racconta il dramma della popolazione di Sheffield investita da un’improvvisa deflagrazione atomica, mostrando sullo schermo scene di morte, sofferenza e devastazione con una cura accentuata per il dettaglio sensazionalistico.
La critica dice che il film non lascia niente all’immaginazione: dai bozzetti familiari di vita quotidiana si passa alla impietosa rappresentazione della distruzione prospettando un futuro senza speranze per coloro che sono sopravvissuti alle radiazioni.

Locandina Calore e polvere

Un film di James Ivory. Con Julie ChristieGreta ScacchiShashi KapoorJulian GloverSusan Fleetwood. continua» Titolo originale Heat and DustDrammaticoRatings: Kids+16, durata 130 min. – Gran Bretagna 1982.

La storia di Anna, giornalista della BBC, che va in India per svolgere un’inchiesta sulla sua prozia Olivia che, negli anni Venti, aveva seguito in Oriente il marito ma poi era rimasta incinta di un riccone locale. Anche Anna rimane attratta dall’India e, come la prozia, rimane incinta di un indiano. Solo che lei, al contrario della prima, decide di non abortire. Tratto dall’omonimo romanzo di Ruth Prawer Jhabvala (sceneggiatrice del film), quest’opera (dello stesso regista di Camera con vista e di Maurice) ripropone il confronto fra due culture diverse (europea e orientale) che si risolve in una attrazione (o repulsione?) tra inglesi e indiani. Ma non convince quanto Passaggio in India di Lean.

Continua a leggere

Un film di Michael Mann. Con Willie Nelson, James Caan, Tuesday Weld, James Belushi, Robert Prosky. Titolo originale Thief. Giallo, durata 122 min. – USA 1981. – VM 14 – MYMONETRO Strade violente * * * - - valutazione media: 3,08 su 10 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Un uomo, dopo aver messo da parte una fortuna con il furto con scasso, vorrebbe ritirarsi, metter su famiglia, fare la persona per bene. Ma non può. Dapprima un boss della mala lo costringe con il ricatto a compiere un colpo per lui. Lo scassinatore comprende che non sarà mai libero se prima non elimina il boss e i suoi accoliti. Continua a leggere

Un film di Nicholas Meyer. Con Steve Guttenberg, Jo Beth Williams, Jason Robards, Jo-Beth Wiliams, John Cullum, Bibi Besh. Titolo originale . Drammatico, durata 120 min. – USA 1983. MYMONETRO The Day After * * * - - valutazione media: 3,23 su 21 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Radio e televisione trasmettono un crescendo di allarmanti notizie sull’acuirsi della tensione internazionale tra Russia ed Occidente, ma a Lawrence, nel Kansas, come in altre parti dell’America, nessuno sembra farvi troppa attenzione. Mentre la gente è alle prese con i piccoli problemi quotidiani, le basi militari ricevono messaggi in codice che allertano i sistemi di sicurezza ed innescano le misure di ritorsione contro un’aggressione nucleare. Quando il cielo si squarcia in due accecanti bagliori, per un attimo la vita si ferma come sospesa: i motori non funzionano più, le radio ammutoliscono, poi la gente per le strade, in viaggio nelle macchine o all’interno delle abitazioni è investita dall’urto formidabile dell’esplosione. L’onda radioattiva polverizza uomini e cose. Coloro che si salvano scoprono una distesa di macerie e campi fumanti ricoperti da cenere bianca. Nell’unico ospedale ancora funzionante si organizzano i primi soccorsi, ma la situazione diventa insostenibile per l’ininterrotto affluire di feriti e per la scarsezza dei mezzi necessari a fronteggiare l’emergenza. All’esterno chi tenta di allestire campi di accoglienza non ha altra indicazione che quella dei manuali di sopravvivenza stilati tempo addietro dalle autorità locali, logori e inutilizzabili nella loro assurda impostazione burocratica.
Il racconto intreccia il destino di un pugno di personaggi (il dottor Oakes, l’agricoltore Dahlberg, lo studente Klein e pochi altri) cogliendoli dapprima nella loro dimensione quotidiana e trasfigurandoli poi, nel dramma dell’olocausto, in figure emblematiche di una umanità allo sbando, priva delle certezze di un’intera vita, impotente di fronte al dolore e alla morte dei propri cari, senza la prospettiva di un futuro. Il regista e romanziere Meyer costruisce il racconto del “giorno dopo” intervallando con buona abilità situazioni da soap-opera con i meccanismi del filone catastrofico e del documentario-inchiesta, e chiudendo con due sequenze che in qualche modo riassumono il senso della trascorsa civiltà: la nascita di un bambino fortemente voluta da una madre, e l’abbraccio silenzioso tra due sopravvissuti sulla polvere di quella che un tempo era stata una casa.Prodotto per la televisione, il film ha riscosso grande successo presso il pubblico americano, ma non altrettanto presso la critica – specialmente europea – che ne ha fatto un piccolo “caso”, condannando l’intera operazione come una delle più astute spettacolarizzazioni dell’orrore, secondo un deprecabile gusto tipicamente hollywoodiano. Continua a leggere

Risultati immagini per Darkness Light Darkness locandina

CECOSLOVACCHIA – 1989 Regia: Jan Svankmajer

Un uomo costruisce se stesso partendo dall’argilla – diventando Dio e creazione nello stesso tempo – e colloca le diverse parti del corpo in una stanza piccolissima. Ma più diventano numerose le parti create, più l’uomo diventa grande e -di conseguenza – la stanza diventa più piccola e soffocante.

Continua a leggere

Poster SalvadorUn film di Oliver Stone. Con James Belushi, James Woods, John Savage, Michael Murphy Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 123 min. – USA 1986. MYMONETRO Salvador * * * 1/2 - valutazione media: 3,56 su 13 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Il giornalista Richard, americano, decide di andare con l’amico Rock in Salvador, dove la vita, secondo lui, è più piacevole. Ma qui le cose stanno ben diversamente: violenza, guerriglia e morte sono all’ordine del giorno. La destra è armata da Reagan. Mentre rischia di continuo la vita, Richard s’innamora di Maria, giovane donna con bambini. La situazione precipita dopo l’assassinio dell’arcivescovo Romero, corre altro sangue e sarà solo un sogno, quello di Richard (tornare in America con Maria). Continua a leggere

Locandina Colpire al cuore

Un film di Gianni Amelio. Con Jean-Louis TrintignantLaura MoranteFausto RossiLaura NucciSonia Gessner. continua» DrammaticoRatings: Kids+16, durata 105 min. – Italia 1982

Emilio, un ragazzo di quindici anni, assiste ad un attentato e riconosce nel terrorista rimasto ucciso un allievo di suo padre che era recentemente venuto a far visita a casa sua con un’amica. Decide allora di raccontarlo alla polizia, ma il padre lo rimprovera. Qualche tempo dopo incontra anche la ragazza e ne parla al padre insistendo affinché lei si costituisca. Il padre non gli dà retta ed Emilio scoprirà il perché: li trova insieme e insieme li farà arrestare.

Continua a leggere
Risultati immagini per Una Recita a quattro

Un film di Jacques Rivette. Con Bulle OgierBenoit RegentAlbert DupontelMichel Vuillermoz Titolo originale La bande des quatreDrammaticodurata 155 min. – Francia 1989.

Una recita impegnativa e una insegnante di teatro dispotica mettono a dura prova nervi e capacità delle allieve. L’autore de La bella scontrosa traccia un affascinante spaccato della preparazione psicologica degli attori teatrali con la speranza di emergere.

Continua a leggere

Locandina PiecesUn film di Jouan Simon Piquer. Con Edmund Purdom, Christopher George, Paul Smith Horror, durata 90 min. – Gran Bretagna 1986. MYMONETRO Pieces * - - - - valutazione media: 1,00 su 1recensione.

Un adolescente si diverte mettendo insieme i pezzi di un puzzle che rappresenta una ragazza nuda. Sua madre, che lo scopre, decide di dargli una lezione, ma il ragazzo la previene ammazzandola. Il delitto passa impunito ma quarant’anni dopo la vicenda torna a galla. Continua a leggere

Risultati immagini per Il Cappotto di AstrakanUn film di Marco Vicario. Con Johnny Dorelli, Marcel Bozzuffi, Andréa Ferréol, Paolo Bonacelli. Commedia, durata 105 min. – Italia 1980. MYMONETRO Il cappotto di astrakan * * 1/2 - - valutazione media: 2,63 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Un vitellone di provincia, in vacanza a Parigi, diventa l’amante di due donne perché assomiglia parecchio a un misterioso malvivente, che fu il marito di una e l'”amico” dell’altra. All’arrivo del suo truce sosia, il vitellone scappa da Parigi a gambe levate, tornando alla sua protettiva cittadina. Lì un giorno lo raggiungerà una delle due donne. Continua a leggere

Risultati immagini per Tetsuo locandina

Un film di Shinya Tsukamoto. Con Kei Fujiwara, Nobu Kanaoko, Naomasa Musata, Tomoro Taguchi, Tomoroh Taguchi, Nobu Kanaoka. Horror, b/n durata 71 min. – Giappone 1989. MYMONETRO Tetsuo valutazione media: 3,92 su 12 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Nella stazione della metropolitana, Tomoo Taniguchi, anonimo impiegato, fugge di fronte ad una donna sul volto della quale si contorce una indefinibile, mostruosa forma metallica. La donna lo insegue, lo assale e Tomoo una volta uscito sulla strada si accorge di correre più veloce delle macchine. Svegliatosi nel suo letto, crede di aver sognato, ma presto si accorge che tutto è accaduto davvero: vittima di una mutazione, il suo corpo pulsa ed assimila il metallo e tutto ciò che è in casa; il suo sesso si trasforma in una trivella e durante un furioso amplesso uccide la sua fidanzata. In preda ad una furia incontrollabile si imbatte in un altro mutante ed ingaggia contro di lui una lotta selvaggia. I due corpi si compenetrano fino a diventare la massa compatta di una macchina da guerra. Tetsuo è un film che prescinde dalla verità del racconto e cerca la propria ragione nell’immagine. Poco importa se il secondo mutante (impersonato dallo stesso regista) è il residuo di un uomo che il protagonista nell’antefatto aveva investito e ucciso. Tetsuo vive per la sequenza filmica che si srotola sullo schermo, per l’incubo visivo di una realtà urbana e quotidiana brutale, schizofrenica, distorta. La macchina, il cavo, il metallo (l’identità della struttura tecnologica), perdono la connotazione strumentale, si scindono in una ferraglia animalesca, acquistano un’anima ed una vita e dilagano tra gli uomini per addentare, divorare, masticare, consumare la realtà fisica dei corpi. L’indecifrabilità dell’individuo si sperde nell’esultanza di un sesso esasperato o nella carnivora scoperta di un nemico. Ma l’indecifrabilità della figura nuova e mutante si afferma come unica possibile verità dinamica destinata a trascinare il mondo verso una feroce rigenerazione. La cicatrice non nasconde più la ferita sanguinante, il metallo scopre una dionisiaca plasticità: la realtà ripensa e si riappropria di se stessa nel momento in cui si violenta. Cronenberghiano nella tematica, “estremo” e irripetibile (il successivo Tetsuo II: The Body Hammer indulge alla ricerca della spiegazione e ad un più marcato riferimento ai fumetti giapponesi della nuova generazione), il film è diventato (complice anche una scarsa distribuzione) immediatamente un cult ed ha fatto intuire, accanto all’imperante produzione della Toho, l’esistenza di una cinematografia indipendente, vitale e propositiva.

Continua a leggere

Locandina La fantastica sfidaUn film di Robert Zemeckis. Con Kurt Russell, Jack Warden, Deborah Harmon, Betty Thomas, Michael McKean Titolo originale Used Cars. Comico, durata 111 min. – USA 1980. MYMONETRO La fantastica sfida * * - - - valutazione media: 2,25 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Commedia demenziale che vede opposti due concessionari di auto usate decisi a farsi la guerra con ogni possibile colpo basso. Caroselli in auto e qualche buona trovata. Grande Jack Warden nel doppio ruolo di due gemelli nemici, ma il meglio di Zemeckis (che è anche co-sceneggiatore del film) arriverà in seguito (leggi Roger Rabbit). Continua a leggere

Il personaggio di James Bond venne creato dallo scrittore britannico Ian Fleming come protagonista di una serie di romanzi. Recentemente, la nipote dello scrittore, Kate Grimmond, ha dichiarato che inizialmente la spia britannica avrebbe dovuto chiamarsi “James Secretan”. (Fonte: Sunday Times)

Bond, numero identificativo 007, sigla in cui il doppio zero indica che ha licenza di uccidere, è un raffinato agente segreto dello spionaggio inglese. È divenuto particolarmente famoso grazie a una serie di film realizzati a partire dagli anni sessanta dalla EON Production sotto la supervisione di Albert R. Broccoli e Harry Saltzman prima e da Barbara Broccoli e Michael G. Wilson, rispettivamente figlia e figliastro di Broccoli.

Filmografia

No. Titolo italiano Titolo originale Anno James Bond
1 Licenza di uccidere Dr. No 1962 Sean Connery
2 Dalla Russia con amore From Russia with Love 1963 Sean Connery
3 Missione Goldfinger Goldfinger 1964 Sean Connery
4 Thunderball: Operazione tuono Thunderball 1965 Sean Connery
5 Si vive solo due volte You Only Live Twice 1967 Sean Connery
6 Al servizio segreto di Sua Maestà On Her Majesty’s Secret Service 1969 George Lazenby
7 Una cascata di diamanti Diamonds Are Forever 1971 Sean Connery
8 Vivi e lascia morire Live and Let Die 1973 Roger Moore
9 L’uomo dalla pistola d’oro The Man with the Golden Gun 1974 Roger Moore
10 La spia che mi amava The Spy Who Loved Me 1977 Roger Moore
11 Moonraker – Operazione spazio Moonraker 1979 Roger Moore
12 Solo per i tuoi occhi For Your Eyes Only 1981 Roger Moore
13 Octopussy – Operazione piovra Octopussy 1983 Roger Moore
14 Bersaglio mobile A View to a Kill 1985 Roger Moore
15 Zona pericolo The Living Daylights 1987 Timothy Dalton
16 Vendetta privata Licence to Kill 1989 Timothy Dalton
17 GoldenEye GoldenEye 1995 Pierce Brosnan
18 Il domani non muore mai Tomorrow Never Dies 1997 Pierce Brosnan
19 Il mondo non basta The World Is Not Enough 1999 Pierce Brosnan
20 La morte può attendere Die Another Day 2002 Pierce Brosnan
21 Casino Royale Casino Royale 2006 Daniel Craig
22 Quantum of Solace Quantum of Solace 2008 Daniel Craig
23 Skyfall Skyfall 2012 Daniel Craig
24 Spectre Spectre 2015

Fuori dalla serie ufficiale c’è anche “Mai dire mai” con Sean Connery

Risultati immagini per La Maestra di SciUn film di Sandro Lucidi. Con Daniele Vargas, Carmen Russo, Andy Luotto, Sonia Otero, Giacomo Rizzo. Commedia, durata 80 min. – Italia 1981. MYMONETRO La maestra di sci * 1/2 - - - valutazione media: 1,83 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Una fotomodella libertina erediterà un patrimonio a patto di poter dimostrare un comportamento moralmente ineccepibile. Con l’aiuto di un’amica trova quindi lavoro come maestra di sci, ma la sua esuberanza salta fuori lo stesso. Continua a leggere

Grandi cacciatori is a 1988 Italian adventure film directed by Augusto Caminito and starring Klaus Kinski.

Un giovane biologo viene trovato brutalmente assassinato in un’impervia zona artica. Un suo collega sospetta che gli assassini siano i bracconieri della zona, dediti allo sterminio delle foche: per questo chiede aiuto a un ex cacciatore che ben conosce quei territori…Questo film d’avventura di Caminito, non a caso considerato di culto dagli appassionati, è talmente raro che nemmeno figura sul quasi onnicomprensivo Internet Movie Database. Considerato poi il cast internazionale coinvolto la cosa risulta ancora più sorprendente. La pellicola si segnala inoltre come l’esordio sul grande schermo di Debora Caprioglio. Continua a leggere

Risultati immagini per La Cosa  1982 mymovies

Regia di John Carpenter. Un film con Kurt RussellWilford BrimleyT.K. CarterDavid ClennonKeith DavidRichard DysartCast completo Titolo originale: The Thing. Genere Fantascienza – USA1982durata 109 minuti. – MYmonetro 3,61 su 85 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

La vita di 12 scienziati in una base militare in Alaska è in pericolo. Le radiazioni hanno dissepolto un essere mostruoso che assume sembianze animali e umane. Ad uno ad uno muoiono tutti e anche gli ultimi due superstiti sperano, terrorizzati, che i soccorsi arrivino prima della “cosa”. Remake di La cosa da un altro mondo (’51) con musiche di Morricone.

Continua a leggere
Risultati immagini per Il mattino dopo

Un film di Sidney Lumet. Con Jane FondaJeff BridgesRaul JuliaFrances BergenKathy Bates Titolo originale The Morning AfterGiallodurata 103 min. – USA 1986.

Ad Alex, attrice fallita e spesso ubriaca, maritata a Manero, parrucchiere di lusso, capita spesso di ritrovarsi in letti ignoti, ma questa volta quando si risveglia, si trova accanto al cadavere di un produttore di foto osé. Lo ha ucciso lei o qualcuno vuole incastrarla? Le dà una mano Turner Kendall, ex poliziotto, facendo qualche indagine. Un intricato e dinamico giallo con ottimi interpreti.

Continua a leggere

Locandina italiana PolyesterUn film di John Waters. Con Tab Hunter, Divine, Edith Massey Commedia, durata 86 min. – USA 1981. MYMONETRO Polyester * * * - - valutazione media: 3,38 su 8 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

 

Questo film può essere considerato uno spartiacque tra la precedente (oltraggiosa e per palati forti) produzione del cineasta e quella successiva sempre spiritosa e anticonvenzionale ma con un occhio al grande pubblico. Si narrano le “normali” vicende di una famiglia “normale” con una moglie (grassa e bruttina), un marito (proprietario di una catena di cinema porno), un figlio (un delinquente denominato “l’acciaccatore”) e una figlia (di costumi facili). Il padre tradisce la madre e lei si vendica, i due figli si redimono, ma alla fine scoppia una tragedia anche se in chiave comica. La moglie è interpretata da Divine, un travestito divenuto famoso anche come cantante. La trovata pubblicitaria del film fu l’Odorama, un cartoncino con delle piastrine maleodoranti da grattare. Continua a leggere