Category: Film Anni ’60


Locandina Io, io, io... e gli altri

Un film di Alessandro Blasetti. Con Nino ManfrediVittorio De SicaWalter ChiariGina LollobrigidaMarcello Mastroianni. continua» Commediab/n durata 116 min. – Italia 1965

Il tema dell’egoismo diventa, per lo scrittore impegnato a svolgere un’indagine sull’argomento, un’occasione di riflessione e di introspezione. Comprenderà, alla fine del suo lavoro, che la vita va vissuta in funzione degli altri.

Risultati immagini per Ho incontrato anche Zingari felici

Regia di Aleksandar Petrovic. Un film con Bekim FehmiuOlivera KatarinaVelimir ‘Bata’ Zivojinovic. Titolo originale: Skuplja?i perja. Genere Drammatico – Jugoslavia1967durata 85 minuti. Valutazione: 2,00 Stelle, sulla base di 2 recensioni.

Bora, zingaro della Vojvodina ha una moglie anziana e se ne procura una giovane, l’irrequieta Tissa che ha in Mirta un patrigno che la concupisce. Bora lo uccide, protetto dall’omertà della tribù. Film di trascinante allegria furfantesca sul folclore tzigano, piuttosto ruffiano e sopravvalutato all’epoca. Il premio speciale a Cannes favorì il suo successo internazionale e la carriera di Fehmiu. Ma l’esplicita simpatia per il popolo tzigano di Petrovi&3 (al quale dedicò un 2° film – Bi&3 e skoro propast sveta , 1968, inedito in Italia) era anche una indiretta critica al tentativo di Tito di omologare dall’alto la complessità etnica della repubblica iugoslava.

Continua a leggere

Risultati immagini per Lettere di una Novizia

Regia di Alberto Lattuada. Un film Da vedere 1960 con Jean-Paul BelmondoPascale PetitMassimo GirottiLilla BrignoneEmilio CigoliCast completo Genere Drammatico – Italia1960durata 82 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Rinchiusa in un convento dopo aver ucciso l’amante della madre vedova, Rita – ventenne cinica e lucida – inganna per due anni suore e confessore e circuisce un giovane sacerdote che deve indagare sul suo caso. Da un romanzo epistolare (1941) di Guido Piovene, attraverso la griglia dell’inchiesta giudiziaria, un film sapiente che rappresenta il disfacimento morale di una famiglia alto-borghese, i guasti di un cattolicesimo mal inteso, la dolcezza del paesaggio vicentino, i complessi rapporti tra i personaggi tra cui spiccano la madre (Hella Petri) e la governante (Elsa Vazzoler). Abbreviato alla durata attuale da quella di 102 minuti.

Continua a leggere
Risultati immagini per il mafioso lattuada

Regia di Alberto Lattuada. Un film Da vedere 1962 con Alberto SordiNorma BengellUgo AttanasioCinzia Bruno. Genere Drammatico – Italia1962durata 103 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 – MYmonetro 3,00 su 6 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Film anomalo De Laurentiis prodotto da Antonio Cervi, frutto di 2 sceneggiature sovrapposte: una di Marco Ferreri (che doveva dirigerlo) e Rafael Azcona, l’altra di Age & Scarpelli. Nino Badalamenti, caporeparto in una fabbrica milanese, porta in vacanza moglie e figli nella natia Sicilia. Il boss di un’organizzazione mafiosa lo obbliga a compiere un omicidio su commissione a New York. Rientrato in Italia, torna a Milano. È un film atroce sulla mafia: ebbe la sfortuna critica di uscire nello stesso 1962 di Salvatore Giuliano di Rosi. Tolte occasionali cadute, ha nell’asciutta, fredda eleganza della regia la sua qualità più evidente sebbene Sciascia trovasse eccessiva “la sua presunta neutralità” (P. Cherchi Usai). In Italia ebbe un soddisfacente successo di pubblico, grazie anche a Sordi, tenuto a briglia corta, nel personaggio più amorale della sua carriera. Fotografia funzionale in chiaroscuro di Armando Nannuzzi. 1° premio al festival di S. Sebastian 1963. DVD 2007 in 98′.

Continua a leggere

Regia di Alberto Lattuada. Un film con Catherine SpaakChristian MarquandJean SorelGiacomo FuriaPatrizia BiniGisella ArdenCast completo Genere Commedia – Italia1960durata 95 minuti. Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 7 recensioni.

Francesca è una liceale diciassettenne di buona famiglia. Assistiamo a una sua giornata in cui non entra in orario a scuola per andare a far visita a Enrico, un architetto che ha vent’anni più di lei e l’ha conosciuta bambina. Rientrata in classe assisterà a un conflitto sull’amore tra studentesse e poi trascorrerà il resto del tempo in parte con l’amico Renato nel lussuoso palazzo di una affascinante quanto algida principessa e poi in un antico edificio alla cui ristrutturazione sta lavorando Enrico.
Le cronache di un tempo avrebbero iniziato così: “Correva l’anno…”. È un incipit appropriato per questo film perché ‘correva l’anno 1960’ e Alberto Lattuada si mostrava nettamente in anticipo sui tempi dell’evoluzione della morale sessuale senza per questo rinunciare a una lettura problematica di quanto stava per verificarsi nel tessuto sociale. Lo sguardo in macchina finale di Francesca rimanda a un altro ‘storico’ sguardo in macchina: quello dell’Antoine Doinel de I quattrocento colpi di Truffaut che lo precede di un anno sugli schermi. Certo il contesto socio-culturale dei due film si colloca a distanze siderali ma in entrambi gli sguardi c’è il bisogno di risposte che gli adulti non hanno saputo dare, c’è l’incertezza di un futuro pieno di incognite.

Continua a leggere
Risultato immagini per Fraulein Doktor"

Un film di Alberto Lattuada. Con Giancarlo GianniniKenneth MoreCapucineNigel Green. continua» Spionaggiodurata 103 min. – Italia 1969

Di Elizabeth Schragmüller, spia tedesca realmente vissuta e operante durante la prima guerra mondiale con il nome di “Fräulein Doktor”, si sa molto poco. Il primo che raccontò le gesta di questa temibile spia fu George Pabst nel 1936.

Continua a leggere
Locandina L'immortale

Un film di Alain Robbe-Grillet. Con Guido CelanoFrançoise BrionJacques Doniol-Valcroze Titolo originale L’immortelleDrammaticob/n durata 95 min. – Francia 1962.

Un film al limite del fantastico, imperniato sull’incontro di un uomo e di una donna che non riescono mai a sapere nulla di vero l’uno dell’altra. Un grosso cane taglia la strada alla coppia in auto; la donna, per evitarlo, esce di strada e muore. Il suo partner, nel tentativo di scoprire qualcosa della sua misteriosa compagna, ripercorre in macchina lo stesso percorso. Un altro cane gli attraversa la strada, l’uomo lo urta e nell’incidente perde la vita.

Continua a leggere

Risultati immagini per Charles mort ou vif

Un film di Alain Tanner. Con François Simon, Marie-Claire Dufour, Marcel Robert, Maya Simon Titolo originale Petit fresque historiqueDrammaticob/n durata 90 min. – Svizzera 1969.

Un onesto industriale è incompreso sia dai figli che dagli operai, insensibili a qualsiasi tentativo di comunicazione. Scivolato in una crisi profonda, l’uomo fugge con due hippies e conduce vita errabonda.

Continua a leggere
Locandina La guerra è finita

Un film di Alain Resnais. Con Michel PiccoliIngrid ThulinYves MontandGeneviève BujoldDominique Rozan. continua» Titolo originale La guerre est finieDrammaticob/n durata 121 min. – Francia 1966

Storia di un fuoruscito spagnolo che vorrebbe tornare in patria per combattere Franco. Come uomo d’azione conclude poco, come uomo privato è pieno di dubbi e oltre alla rivoluzione pensa alle donne.

Continua a leggere

Risultati immagini per Je t'aime - Anatomia di un Suicidi

Un film di Alain Resnais. Con Claude RichAnouk FerjacOlga Georges-Picot, George Jamin, Van DoudeDominique Rozan. continua» Titolo originale Je t’aime, je t’aimeDrammaticob/n durata 97 min. – Francia 1968.

Un uomo accetta di fare da cavia per un esperimento scientifico che lo riporta indietro nel tempo. Rivive l’esperienza dolorosa di un amore tragicamente finito e tornato nel presente avverte ancora più forte il vuoto nella propria vita. Il grande regista di Hiroshima mon amour rielebora, con la collaborazione del romanziere Jacques Sternberg, il pretesto fantascientifico del viaggio nel tempo per realizzare un film che sul tempo riflette e sulla memoria. Un’esemplare esercizio di stravolgimento del senso della realtà, soffuso di malinconia, tutto racchiuso nella solitudine e nel rimpianto del protagonista. Uscito a ridosso della tempesta sessantottina, il film venne praticamente ignorato o, al più, contestato come sintomo di scarsa sensibilità ai temi civili e sociali da parte di un celebrato maestro della nouvelle vague.

Continua a leggere

Regia di Akira Kurosawa. Un film con Kyôko KagawaToshirô MifuneYûzô KayamaYoshio Tsuchiya. Titolo originale: Akahige. Genere Drammatico – Giappone1965durata 180 minuti. Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Un medico di nobili sentimenti è a capo di un ospedale per povera gente. Il suo assistente imparerà da lui a stabilire un contatto umano, prima che professionale, con i pazienti.

Continua a leggere

Risultati immagini per le canaglie dormano in pace kurosawa

Un film di Akira Kurosawa. Con Toshirô MifuneTakashi ShimuraMasayuki Mori Titolo originale Waruy Yatsu hodo yokonemuruDrammaticob/n durata 138 min. – Giappone 1960.

Un film minore di Kurosawa, girato in mezzo a due capolavori ( La fortezza nascosta e La sfida del samurai). Minore, ma più ambizioso e moralista. Toshiro Mifune è il figlio bastardo di un magnate, che non indietreggia davanti a nulla pur di far carriera. Né mancano le sue vendette (il padre venne ucciso)

Continua a leggere
Risultati immagini per Le Bonheur locandina

Il verde prato dell’amore (Le bonheur) è un film del 1965 diretto da Agnès Varda

François (Jean-Claude Drouot) e Thérèse (Claire Drouot) sono una giovane coppia felice: amorevoli fra di loro e verso i figli, apprezzano la quotidiana vita familiare e godono di piccole grandi gioie, come le abituali gite domenicali in campagna. Un giorno per caso all’ufficio postale François conosce Émilie (Marie-France Boyer), e fra i due nasce una relazione che si trasforma in amore, senza che questo muti in alcun modo il suo atteggiamento verso la moglie. Ma il ménage à trois alla fine non funziona.

Vincitore dell’Orso d’argento al Festival di Berlino del 1965 (nel quale il massimo premio venne aggiudicato a Agente Lemmy Caution: missione Alphaville di Jean-Luc Godard, a dimostrazione delle fortune della Nouvelle vague in quel periodo), Il verde prato dell’amore di Agnès Varda è una interessante e ambigua riflessione sui legami fra gli individui. Racconta non tanto di un tradimento quanto di una fluidità dei sentimenti, in una società di metà anni Sessanta che si andava facendo più liquida, i rapporti fra le persone meno irreggimentati.

Continua a leggere

Regia di Agnès Varda. Un film con Eddie ConstantineJean-Claude BrialyDanièle DelormeCorinne MarchandSerge Korber. Titolo originale: Cléo de 5 à 7. Genere Drammatico – Francia1962durata 85 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 4 recensioni.

Cléo è una cantante che ha condotto la sua vita senza porsi troppi problemi, viziata e vezzeggiata da quelli che la circondano. Le 2 ore del titolo sono quelle che precedono la consegna dei risultati delle analisi che le riveleranno se è affetta o no dal cancro. Al di là della prodezza tecnica (l’equivalenza tra il tempo del film e il tempo dell’azione), quest’ammirevole dramma intimista indaga sulla trasformazione della psicologia di una donna che esce dall’egoismo e dalla frivolezza per aprirsi alla vita, interessandosi agli altri. Bel commento musicale del trentenne M. Legrand e bellissima la canzone “Sans toi”.

Continua a leggere
Locandina Napoleone ad Austerlitz

Un film di Abel Gance. Con Claudia CardinaleVittorio De SicaRossano BrazziPierre MondyJean Marais. continua» Titolo originale AusterlitzDrammaticodurata 170 min. – Francia 1960.

Napoleone trasforma la Repubblica di Francia in Impero poco dopo aver dichiarato guerra all’Inghilterra che a sua volta ha chiesto aiuto all’Austria e alla Russia. La gigantesca armata austriaca e russa affronta l’esercito francese sicura di vincere, ma l’abilità strategica di Napoleone capovolge la situazione.

Continua a leggere

Risultati immagini per L'Alibi

Un film di Vittorio GassmanLuciano LucignaniAdolfo Celi. Con Vittorio GassmanFranco GiacobiniAdolfo CeliLuciano LucignaniTina Aumont. continua» Drammaticodurata 106 min. – Italia 1969

Allievi inseparabili dell’Accademia d’arte drammatica, tre amici si ritrovano dopo anni di lontananza. Sono insoddisfatti dell’attuale situazione, tuttavia comprendono che non possono più tornare ad essere quelli di una volta.

Continua a leggere

Un film di Richard Brooks. Con Ed Begley jr, Paul Newman, Shirley Knight, Geraldine Page Titolo originale Sweet Bird of Youth. Drammatico, durata 120′ min. – USA 1962. MYMONETRO La dolce ala della giovinezza [1] * * * - - valutazione media: 3,00 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Giovane barman arrampicatore diventa il mantenuto della matura Alexandra Del Lago, diva del cinema in declino. Quando con lei torna nella cittadina del Sud dove vive la ragazza da lui sedotta, il dramma esplode. L’onesto Brooks, anche sceneggiatore, dà limpidezza al fangoso e ridondante dramma (1959) di Tennessee Williams, pur alleggerendone la dimensione sessualmente spinta. Affiatata compagnia di attori: i principali parteciparono nel 1959 alla messinscena di Elia Kazan a Broadway (375 repliche; Rip Torn sostituì nelle ultime P. Newman). Da vedere specialmente per la strepitosa G. Page: la sua telefonata è da Oscar. Lo ebbe, invece, il “cattivo” Ed Begley. Continua a leggere

Risultati immagini per A Cavallo della TigreUn film di Luigi Comencini. Con Nino Manfredi, Mario Adorf, Valeria Moriconi, Gian Maria Volonté.cCommedia, b/n durata 110′ min. – Italia 1961. MYMONETRO A cavallo della tigre * * 1/2 - - valutazione media: 2,75 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Costretto a evadere dal carcere è denunciato, col suo consenso, dalla moglie e dal suo amante che, riscuotendo la taglia, possono pagare i debiti. Tra ironia e patetismo, è un apologo grottesco e dolceamaro sul malessere sociale nell’Italia del miracolo economico. Manfredi esordisce bene nel registro drammatico in un personaggio diviso tra un sistema che non gli appartiene (il carcere) e un altro (la società, la famiglia) che non gli è mai appartenuto. Prodotto da Age, Scarpelli, Alfredo Bini, Mario Monicelli e lo stesso Comencini, fu un fiasco: troppo sgradevole e provocatorio. Continua a leggere

Un film di Gordon Douglas. Con Frank Sinatra, Richard Conte, Raquel Welch, Martin Gabel.Titolo originale Lady in Cement. Giallo, durata 93 min. – USA 1968. MYMONETRO La signora nel cemento * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Frank Sinatra riprende il personaggio dell’investigatore privato Tony Rome. Qui vediamo Rome durante un’escursione subacquea imbattersi nel cadavere di una donna ammazzata e colata a picco con i piedi infilati nel cemento. La donna è una certa Sondra che ricattava una bellona protetta dal capo di una gang. La bellona nega di aver ucciso Sondra, e anzi sarà lei ad aiutare Rome a scoprire il colpevole. Continua a leggere

Risultati immagini per I CompagniUn film di Mario Monicelli. Con Marcello Mastroianni, Bernard Blier, Folco Lulli, Annie Girardot, Renato SalvatoriDrammatico, Ratings: Kids+16, b/n durata 128 min. – Italia 1963. MYMONETRO I compagni * * * - - valutazione media: 3,33 su 13 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

A Torino all’inizio del secolo gli operai di una fabbrica sono in urto con i padroni. Ci vuole uno sciopero ad oltranza, e per organizzarlo arriva da Roma il socialista professor Sinigaglia. Lo sciopero è spento nel sangue. Ma intanto i lavoratori hanno imparato a battersi per i loro diritti. La nascita del sindacalismo è raccontata da Monicelli nei modi che gli sono propri, quelli della commedia all’italiana. Continua a leggere