Capitan America (Maguire).jpg

Capitan America (Captain America), il cui vero nome è Steven Grant “Steve” Rogers, è un personaggio immaginario dei fumetti creato da Joe Simon e Jack Kirby nel 1941 pubblicato negli Stati Uniti dalla Timely Comics e in seguito dalla Marvel Comics.[4][5]

Il personaggio, nato come elemento di propaganda durante la seconda guerra mondiale, dove rappresentava un’America libera e democratica che si opponeva a una Germania nazista, antidemocratica, imperialista e bellicosa, riscosse da subito un grande successo di pubblico[6] tanto che già il primo numero della serie vendette quasi un milione di copie[7] e le vendite dei successivi numeri si mantennero su questi livelli, superando riviste come Time.[8] Il personaggio divenne rapidamente il più popolare dell’editore e venne creato anche un fan club denominato “Sentinels of Liberty”.[9] Con la fine del conflitto Capitano America perse la sua popolarità nonostante un tentativo di rilanciarlo come cacciatore di comunisti durante i primi anni della guerra fredda.[6] Nel 1964 Stan Lee decise di riproporlo come comprimario nella serie Avengers[5] privandolo però degli elementi nazionalistici e dotandolo di una sensibilità e un’umanità tutta nuova, rendendolo protagonista di storie di denuncia sociale rendendolo l’incarnazione della coscienza dell’America.