Locandina Notte senza fineUn film di Elisabetta Sgarbi. Con Laura Morante, Galatea Ranzi, Anna Bonaiuto, Toni Servillo Drammatico, durata 80 min. – Italia 2004. uscita venerdì 19 novembre 2004. MYMONETRO Notte senza fine * 1/2 - - - valutazione media: 1,92 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

La luce ombra dell’amore, il mistero del tradimento, il buio dell’incesto. Una donna orientale cantata ed amata da un trovatore europeo.Un uomo sposato ossessionato da un incubo ricorrente, il tradimento d ella moglie, finché un giorno la realtà si impone rovesciando ogni p revisione e ogni paura. Un padre e una figlia avvolti nell’ombra di un incesto. Il cinema delle parole seduce l’occhio di chi guarda. Elisabetta Sgarbi al suo primo lungometraggio fa centro grazie al rigore che ha sempre ispirato il suo fare cinema. Non è fiction tradizionale la sua ma un’esplorazione nel profondo della coscienza dei personaggi che la macchina da presa conduce con pochissimi stacchi di montaggio. E’ teatro filmato si potrebbe pensare. E’ invece altro. Perché lo ‘spazio’ è attore quanto le persone e non è un caso che dopo i titoli di coda torni ad affermare la sua presenza. I testi di autori Amin Maalouf, Tahar Ben Jelloun e Hanif Kureishi disegnano attese e solitudini che Ranzi, Servillo, Morante e Bonaiuto (in un doppio ruolo) sanno far emergere con un lavoro di scavo psicologico condotto con grande adesione ai personaggi.Da evitare da parte di chi cerca l’azione. Da vedere per chi pensa che al cinema ci possa anche essere spazio per la “parola vista”.Notte senza Fine_s