Un film di Larry Ludman. Con Thomas Moore, Anthony Crenna, Ann Douglas, Van Johnson, Sherrie Rose, Ennio Girolami. Avventura, durata 85 min. – Italia 1988. MYMONETRO Killer Crocodile * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Una palude vicino Santo Domingo è stata trasformata in discarica abusiva di materiali radioattivi e, come scopre un gruppo di ecologisti, le radiazioni hanno avuto l’effetto di trasformare il cucciolo di un coccodrillo in un pericolosissimo, gigantesco rettile. Quando si cominciano a contare le prime vittime del mostro, le autorità locali tentano di insabbiare il caso per non essere coinvolte nello scandalo della discarica, ma Kevin, che ha visto morire due dei suoi amici, convince il cacciatore Joe ad aiutarlo per mettere fine all’incubo.
Protetto dallo pseudonimo di Larry Ludman, Fabrizio De Angelis, produttore di alcuni horror di Lucio Fulci, si cimenta nella regia e prova a ricavare lo spunto per una storia di animali mostruosi in rivolta contro l’uomo dalle attualissime tematiche dell’inquinamento e del disastro ecologico. Il film è mediocre e involontariamente comico: rivelando fin dall’inizio il mostro, De Angelis si gioca subito la carta della suspence, e, dovendo misurarsi con un budget esiguo, tarpa l’ispirazione di Giannetto De Rossi, autore del trucco e degli effetti speciali. Tra gli interpreti è penoso riconoscere, in una delle sue ultime prove, Van Johnson, ex divo hollywoodiano reclutato da Cinecittà per brevi, insignificanti apparizioni.Titolo alternativo Murder Alligator. Seguito da Killer Crocodile 2.