Un film di Christian-Jaque. Con Robert Hossein, Michèlle Mercier, Jacques Castelot Titolo originale La seconde verité. Giallo, durata 95′ min. – Francia 1966. MYMONETRO L’amante infedele * * - - - valutazione media: 2,00 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Assolto per insufficienza di prove per un omicidio che non ha commesso, avvocato parigino è assillato dal desiderio di scoprire il vero colpevole. Lo ha in casa. Dal romanzo Un homme a part entière di Jacques Sigurd. Melodramma a enigma messo in immagini con stracco mestiere da un regista tuttofare attivo dal 1930 e recitato con insolente istrionismo. I giovani critici/registi della Nouvelle Vague se la prendevano col cinéma de papa, ma qui siamo al cinema del nonno, invecchiato male.