Locandina La casa del diavolo

Un film di Rob Zombie. Con Sid Haig, Bill Moseley, Sheri Moon Zombie, William Forsythe, Ken Foree.Titolo originale The Devil’s Rejects. Horror, durata 101 min. – USA, Germania 2005. uscita venerdì 12 maggio 2006. MYMONETRO La casa del diavolo * * * 1/2 - valutazione media: 3,66 su 78 recensioni di critica, pubblico e dizionari

Avevamo lasciato l’allegra famiglia Firefly al loro focolare – La casa dei 1000 corpi – dedicarsi indisturbati all’attività di maniaci assassini tra massacri, mutilazioni e sevizie.
Lo sceriffo John Wydell ha però intenzione di mettere fine alle loro abominevoli attività e di vendicare così anche suo fratello. Un’irruzione nella casa gli vale la cattura di Mama e l’uccisione di uno dei fratelli. Otis e Baby invece scappano e si danno appuntamento col papà, Captain Spaulding, nel bordello di Charlie, suo fratello di sangue. Ma Wydell non ha intenzione di fermarsi e assolda The unholy two, un duo di spietati sicari, per rintracciare i Firefly che lungo il tragitto stanno lasciando cadaveri senza lesinare.
Violenta al limite del sostenibile quest’opera seconda di Rob Zombie, prestato al cinema dal rock ad alta potenza, ma già approdato ad uno stile registico con precise connotazioni di originalità. I personaggi sono approfonditi ulteriormente rispetto al prequel e, sebbene siano tutti aldilà di ogni aderenza col mondo reale, risultano impossibili ma credibili. Mostri spietati che si danno la caccia, gingillandosi con innocenti vittime che fanno da sugo a una vicenda che ha i ritmi del western, o del poliziesco anni ’70.
Canoni e stilemi di genere sono ricalcati, assimilati e reinventati da Zombie, che lascia per strada il pesante (e inutile) citazionismo che caratterizzava La casa dei 1000 corpi. Riconfermati invece colonna sonora stupenda (qui è country); intellettualismi al bando; umorismo grottesco. Parecchio pesante.La Casa del Diavolo_s.jpg